Attualmente in fase di avviamento, avrà sede a Seveso (per i Decanati di Seveso, Carate Brianza, Desio e Seregno) e Civate (per quelli di Lecco, Primaluna, Oggiono e Erba).

Don Marco Crippa

La Comunità seminaristica adolescenti nasce da un desiderio profondo dell’Arcivescovo, che ha sempre invitato i giovani a una seria e approfondita riflessione sulla vocazione alla vita consacrata. Il Cardinale ha chiarito che non si tratta di «un ritorno al Seminario minore, ma una scelta innovativa nel metodo e nelle forme, che viene incontro a chi, nell’epoca liceale, sente la vocazione presbiterale nel cuore».

La Comunità, che non è ancora avviata, accoglierà gli adolescenti che esprimono la convinzione di verificare, in tutti i suoi aspetti, l’ipotesi vocazionale in ordine al presbiterato. «In un contesto di vita comunitaria – spiega il responsabile don Marco Crippa -, viene proposto un itinerario formativo adeguato all’età, guidato da educatori e organizzato con una residenzialità non continuativa». Al momento sono previste due sedi: a Seveso (per gli adolescenti dei decanati di Seveso, Carate Brianza, Desio e Seregno) e a Civate (per quelli di Lecco, Primaluna, Oggiono e Erba).

Gli adolescenti, per una settimana al mese, pur frequentando la scuola in cui sono iscritti, vivono in fraternità, condividendo la preghiera del mattino e della sera, l’Eucarestia quotidiana, i tempi per lo studio personale, momenti di riflessione e di dibattito, attività e proposte formative, aiutandoli a verificare la loro intuizione vocazionale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi