Lo ha annunciato il cardinale Scola in una comunicazione alla Diocesi, ringraziando per il ministero svolto da monsignor Maffi. Don Gian Battista Rota sarà il nuovo responsabile del Servizio per la Pastorale scolastica e del Servizio per l’Insegnamento della religione cattolica e vice don Fabio Landi. Don Marco Crippa seguirà la Comunità Seminaristica per adolescenti

di Angelo SCOLA
Arcivescovo di Milano

Don Gian Battista Rota

Il Direttorio per il ministero pastorale dei vescovi raccomanda che «fra tutte le istituzioni diocesane il Vescovo consideri come primissima il Seminario e ne faccia oggetto delle cure più intense e assidue del suo ufficio pastorale, perché dai Seminari dipendono in gran parte la continuità e la fecondità del ministero sacerdotale della Chiesa» (Apostolorum Successores n. 84).

Si tratta di un’indicazione nata dall’esperienza plurisecolare della Chiesa. Tuttavia oggi l’attenzione per il Seminario è forse ancora più urgente. Le Chiese di antica tradizione cristiana, infatti, soprattutto in Occidente, stanno vivendo un delicato frangente storico di transizione caratterizzato, tra l’altro, dalla difficoltà assai grave nel proporre una esperienza unitaria di vita, soprattutto ai giovani. Questo rende il compito del Seminario ancora più impegnativo ma, nello stesso tempo, più affascinante. È finito il tempo in cui i ragazzi e i giovani arrivavano in Seminario dopo aver ricevuto, in un certo senso, con il latte materno e in parrocchia “i fondamentali” della vita cristiana. Il nostro è il tempo della personalizzazione che tuttavia non può compiersi se non attraverso una solida esperienza nella comunità cristiana.

Dal 1 settembre del 2006 mons. Giuseppe Maffi si è speso senza riserve svolgendo con cura ed intelligenza il compito di Rettore Maggiore. Sia per il cardinale Tettamanzi che per me egli è stato un valido collaboratore che ha saputo apprezzare e far apprezzare il valore e l’attualità della tradizione ambrosiana del Seminario di Venegono.

Voglio ringraziarlo pubblicamente per il suo ministero come Rettore del Seminario. Ho chiesto a mons. Maffi di assumere, all’interno del Vicariato per la Formazione Permanente del Clero, in particolare la responsabilità e la cura dei presbiteri del secondo quinquennio dell’Ismi.

Molti dei presbiteri ordinati negli ultimi anni continueranno pertanto ad essere accompagnati in modo accurato da don Peppino.

A mons. Maffi come Rettore Maggiore del Seminario Diocesano subentra don Michele Di Tolve, finora Responsabile del Servizio per la Pastorale Scolastica e del Servizio per l’Insegnamento della Religione Cattolica presso la Curia diocesana. Egli è stato inoltre Vicario parrocchiale nella Parrocchia dei Santi Gervaso e Protaso di Novate Milanese e nella Parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice di Cassina de’ Pecchi. Sono grato a don Michele per aver accettato la nomina a Rettore e gli assicuro il sostegno dell’Arcivescovo e di tutto il Consiglio Episcopale Milanese.

Punto di riferimento principale per l’azione educatrice del Rettore e tutti i superiori continuerà ad essere il Progetto Educativo del Seminario e il magistero dell’Arcivescovo soprattutto quello specificatamente rivolto al Seminario.

Il Reverendo don Gian Battista Rota sarà il nuovo responsabile del Servizio per la Pastorale Scolastica e del Servizio per l’Insegnamento della Religione Cattolica e il Reverendo don Fabio Landi il vice responsabile.

Mons. Maffi accompagnerà l’inizio del ministero di don Michele Di Tolve fino al 1 settembre 2014.

Colgo l’occasione per comunicare che da ottobre prenderà l’avvio (Civate e Seveso) l’esperienza della Comunità Seminaristica per adolescenti. Il collaboratore del Rettore sarà don Marco Crippa.

Ringrazio tutti gli educatori del Seminario per la loro dedizione. Voglio in particolare menzionare il prezioso lavoro dei docenti. Il loro apporto pedagogico è tema di comune riflessione, anche a partire dal nuovo Regolamento della Sezione parallela della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale.

Ringrazio S. E. Delpini per la cura settimanale che esercita sul Seminario.

È inoltre mia intenzione incontrare regolarmente, secondo tempi e modalità che fisseremo, i responsabili ultimi degli educatori, direttori spirituali e docenti.

Affidiamo alla Vergine Santissima la decisione odierna alla quale sono pervenuto dopo lunga preghiera e riflessione, consultandomi sistematicamente con il Vicario Generale e interpellando direttamente e indirettamente non pochi presbiteri su varie figure di sacerdoti che avrebbero potuto assumere questo compito prima di giungere alla scelta di don Michele Di Tolve.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi