Con la celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo alle 21 in Cattedrale - aperta a tutti i fedeli - termina la Peregrinatio in Diocesi dell’Urna del “Santo dei giovani”

don bosco duomo

Martedì 4 febbraio, alle 21, l’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, celebrerà la Messa in Duomo con le reliquie di don Giovanni Bosco. L’appuntamento, aperto a tutti i fedeli, è la chiusura delle giornate milanesi dell’Urna del “Santo dei giovani”.

La celebrazione era in programma inizialmente in Sant’Ambrogio, ma il grande numero di richieste giunte per partecipare alla Messa e gli oltre 30 mila fedeli accorsi finora ai diversi momenti organizzati a Milano e in Diocesi hanno spinto gli organizzatori a spostare il momento finale in Duomo. Cambia quindi anche il percorso della fiaccolata che precederà la Messa: il corteo partirà alle 20 dalla Basilica di Sant’Ambrogio (ingresso largo Gemelli) per giungere al Duomo per le 21.

I numeri

Il passaggio dell’urna di don Bosco a Milano e in Diocesi ha suscitato ovunque grande entusiasmo, a riprova della profonda eredità spirituale che il “Santo dei giovani” ha lasciato in terra ambrosiana. Diecimila fedeli gli hanno reso omaggio il 31 gennaio a Varese, Venegono Inferiore, Olgiate Olona e Seregno. Erano in 4 mila nella mattina di sabato 1 febbraio nella Basilica di San Nicolò a Lecco; 6 mila tra catechisti e ragazzi degli oratori hanno gremito il Duomo di Milano sabato pomeriggio per la Messa presieduta dal vicario generale della Diocesi, mons. Mario Delpini; altri diecimila sono passati in Cattedrale per la visita e la preghiera durante il resto della giornata.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi