Redazione

Nei giorni scorsi i baresi e la stessa organizzazione hanno dimostrato efficienza e qualità dei servizi. Ultime ore di attesa per Benedetto XVI che a Bari farà il suo primo viaggio da Papa.

«Bari è pronta ad accogliere Benedetto XVI e, anzi, è più pronta di quanto non pensavamo. Pertanto possiamo dire con tranquillità che vogliamo che quanti desiderano essere qui domenica 29 vengano senza timori di alcun genere»: lo ha detto Michele Emiliano, sindaco della città, durante la conferenza stampa di presentazione delle iniziative conclusive del Congresso eucaristico, tra le quali la performance della Rai di sabato sera 28 maggio.

«Vogliamo che quanta più gente possibile venga a Bari – ha aggiunto Emiliano – perché la presenza di ciascuno accanto al Papa è importante e richiesta. La città avrà la grande gioia di essere la prima meta in Italia del Papa e ciò ci rende molto lieti e orgogliosi».

Alla richiesta di quali siano le attese stimate, il sindaco ha risposto: «Inizialmente nel comitato quasi non osavamo pensare alla cifra di 500 mila presenze, temendo che la città non reggesse. Oggi ho motivo di ritenere che dovremmo farcela da ogni punto di vista, logistico e di servizi di accoglienza e trasporto. Non c’è assolutamente da spaventarsi. Benedetto XVI sarà accolto bene e calorosamente».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi