Redazione

Un sogno sta per diventare realtà: i giovani del Clan del Ragno (Saronno 3) sono in partenza alla volta della Serbia: vacanze tra i bimbi che risentono ancora degli orrori della guerra.

È iniziata così: una proposta, un sogno e si inizia a organizzare, a cercare contatti. Un sogno, già, proprio un sogno. Andare insieme in Serbia a fare i pagliacci per i bimbi che ancora risentono i danni e le perdite della guerra.

Un sogno che diventa un progetto. Ci si divide i compiti con entusiasmo, ognuno fa qualcosa. Iniziamo ad informarci sulla situazione della Serbia: Storia, Politica, Società, per poter comprendere meglio il Paese e la gente che ci ospiterà e più ci informiamo più ci sembra fantastico poter andare con il poco che siamo, a regalare un sorriso, quel sorriso che ormai è sempre stampato sul volto, ad ogni raduno, ad ogni uscita per l’autofinanziamento.

Ci lega un’amicizia che sta diventando sempre più forte. È il nostro sogno a legarci, ad unirci insieme nella consapevolezza che “da soli non si può fare nulla”, con noi c’è Gesù che ci ha fatto incontrare da strade diverse e ci ha invitati, tutti insieme, a “rischiare la strada”.

Non sembra vero… abbiamo raggiunto anche la quota che ci eravamo prefissi per il viaggio. Per un anno (un anno intero!) abbiamo lavoricchiato di qua e di là per trovare i soldi necessari a partire, con entusiasmo e cura. Ormai è quasi giunta l’ora… siamo agli sgoccioli, mancano solo le ultime cose da preparare.

Chissà, rimane quello spazio di ignoto, quel piccolo “non so” che ci spinge ancora una volta a rischiare… Ma la voglia di andare è tantissima! Si parte: nello zaino tanta gioia e tanta voglia di fare, e la speranza di lasciare qualcosa di noi, senza ambizioni, nella certezza che quello che riceveremo sarà 100 volte tanto quello che daremo!

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi