Incontri pomeridiani a carattere laboratoriale e serata d’approfondimento culturale al Centro pastorale ambrosiano di Seveso, nell’ambito di “Vie incontro all’umano”

Vie incontro all'umano

“Cose d’ogni giorno” è la proposta che il Servizio giovani rivolge a persone dai 20 ai 30 anni per fare “esperienza della grazia nella vita quotidiana” nell’ambito del percorso “Vie incontro all’umano”.

La proposta si articola in una serie di incontri pomeridiani a carattere laboratoriale presso il Centro pastorale ambrosiano (via San Carlo 2, Seveso), che intendono aiutare i partecipanti a incardinare la dimensione spirituale all’interno delle problematiche che contraddistinguono la vita di tutti i giorni: depositare un seme di bellezza, di verità e di giustizia in ciascuno degli atti “ordinari” che quotidianamente compiamo significa svelare la capacità propria di ciascun uomo e di ciascuna donna di rendere più umana la nostra esistenza, dando testimonianza della presenza del regno di Dio in mezzo a noi.

Gli incontri si svolgono nei sabati 9, 16 e 23 novembre, dalle 15 alle 18.30 (partecipazione gratuita e obbligatoria previa iscrizione entro il 7 novembre compilando l’apposito modulo); temi degli incontri, a cura del responsabile don Cristiano Passoni e dell’équipe composta da Letizia De Carli, Andrea Ferrario, Irene Mutta, Francesca Riva e David Wong:
1) Vedere e ascoltare: don Cristiano Passoni (Seminario Arcivescovile) e Giancarlo Zappoli (Critico cinematografico)
2) Partire e restare: padre Piergiacomo Zanetti (Gesuita) e Pedro Di Iorio (Servizio Accoglienza Immigrati della Caritas)
3) Lavorare e riposare: don Cristiano Passoni (Seminario Arcivescovile) e Chiara Stoppa (Compagnia teatrale Atir)

Seguirà poi una serata di approfondimento culturale (a partecipazione libera e gratuita) sul tema del partire e del restare, sabato 16 novembre, alle 21, sempre a Seveso, con la proiezione del film Cose dell’altro mondo e il dibattito col regista Francesco Patierno. Possono partecipare non solo gli iscritti agli incontri pomeridiani, ma anche tutti i giovani interessati e i loro educatori:

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi