Riprende a gennaio il corso di formazione in Università Cattolica. Al primo ciclo 200 partecipanti, anche giovani

di Nino PISCHETOLA

Una scuola biblica nella città, ma non solo per la città. Nel senso che il corso di formazione biblica proposto per il terzo anno da Apostolato Biblico della Diocesi di Milano, Istituto Superiore di Scienze Religiose e Centro Pastorale dell’Università Cattolica, fa risuonare la Parola dove la gente vive, lavora, studia; si svolge a Milano, ma non è rivolta soltanto a chi vi abita. Infatti l’iniziativa è a livello diocesano e vede impegnate, tra l’altro, istituzioni che hanno un raggio di azione che va addirittura oltre.

È dunque, questa, un’opportunità importante per coloro che sono impegnati nella catechesi, nella animazione dei Gruppi di ascolto della Parola, nei gruppi liturgici e in genere nella pastorale delle nostre comunità, ma anche per tutti coloro che desiderano accostare in modo serio e organico la Bibbia e per coloro che la lettera della Commissione Cei per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi chiama “cercatori di Dio”.

Alla scuola biblica nella città, iniziata a settembre e che prosegue a gennaio con il secondo ciclo, partecipano circa 200 allievi e altri si possono ancora aggiungere. «La presenza agli 8 incontri già svolti si è mantenuta costante fino all’ultimo – spiega monsignor Luigi Nason, incaricato per l’Apostolato Biblico della Diocesi di Milano – e rispetto agli scorsi anni tra gli iscritti, solitamente over 50, è aumentata la fascia degli adulti ancora nel pieno dell’età lavorativa, molti anche piuttosto giovani».

«L’iniziativa è nata con il progetto di percorrere l’intera Bibbia in 18 anni – continua monsignor Nason -. Il programma è già steso. Si articolerà in trienni fatti da due cicli. Per permettere di completare la preparazione i docenti preparano una dispensa che viene data a tutti gli iscritti». Seguendo la struttura del canone del Primo e del Nuovo Testamento, nel corso di un triennio saranno affrontati un testo dalla Tôrâ e uno dai Vangeli-Atti, un testo dai Profeti e uno dalle lettere di Paolo, un testo dagli Scritti e uno dalle lettere pastorali-cattoliche (compresa l’Apocalisse), in modo che alla fine di ogni triennio ciascuno possa avere un quadro complessivo dell’intera Bibbia.

La Scuola, coordinata da monsignor Nason, ha come guida scientifica monsignor Gianantonio Borgonovo, docente presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale e dottore della Biblioteca Ambrosiana. Aveva aperto il primo ciclo della Scuola biblica nella città 2011-2012 la prolusione del 26 settembre. Il secondo ciclo inizierà martedì 10 gennaio con lezioni dalle 19 alle 20.45 presso l’Università Cattolica (largo Gemelli, 1). I due cicli hanno come tema “Il Dio di Giobbe e il Dio di Gesù Cristo, primogenito di tutta la creazione e dei risorti”.

Le iscrizioni sono sempre aperte e si ricevono presso la segreteria dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose (via Cavalieri del Santo Sepolcro 3, Milano), aperta da mercoledì a sabato dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.30 (tel. 02.86318503).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi