Superiore provinciale dei Guanelliani, succede al sacramentino padre Luca Zanchi. Don Giuliano Giacomazzi eletto vicepresidente, fra Alessandro Ferrari nominato segretario

Don Marco Grega
Don Marco Grega

Don Marco Grega è il nuovo presidente della Conferenza Italiana Superiori Maggiori (Cism) della Lombardia, l’organismo di comunione che coordina i religiosi dei diversi istituti a livello regionale. Attualmente Superiore provinciale dei Servi della Carità (Guanelliani), è stato eletto il 16 gennaio a Milano. Succede a padre Luca Zanchi, Sacramentino, che ha ricoperto l’incarico dall’ottobre del 2017. Nella stessa circostanza è stato eletto vicepresidente don Giuliano Giacomazzi, attualmente Ispettore dei Salesiani dell’Ispettoria della Lombardia e dell’Emilia, ed è stato nominato segretario fra Alessandro Ferrari, dei Frati Minori Cappuccini (subentra a don Gigi Di Libero, Salesiano). Tutte le nomine avranno la durata di quattro anni.

Il Delegato della Conferenza episcopale lombarda per la vita consacrata, monsignor Paolo Martinelli, prendendo atto dei risultati della elezione, si congratula con il nuovo presidente e con gli altri neo eletti e augura a tutto il Consiglio regionale della Cism un proficuo lavoro. In particolare si esprime l’auspicio che possa progredire sempre più il cammino di collaborazione tra gli organismi rappresentativi della vita consacrata e la Conferenza episcopale lombarda, che trova particolare espressione nella commissione regionale alla quale partecipano – oltre ai presidenti e segretari Cism, Usmi e Ciis – anche tutti i vicari episcopali o delegati per la vita consacrata delle diocesi lombarde. In questa circostanza il Delegato della Cel per la vita consacrata esprime anche profonda gratitudine per il proficuo lavoro svolto dai membri uscenti padre Luca Zanchi e don Gigi Di Libero.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi