In occasione dei 100 anni dello scoutismo l'Agesci ha organizzato a Milano un convegno nazionale sul tema educativo non solo all'interno dell'associazione. Aperte le iscrizioni all'incontro che si terrà il 27 e 28 ottobre. Molti i relatori che interverranno all'Università Cattolica. «Ci si propone», spiegano gli organizzatori, «di riflettere sull'educazione nel nostro Paese e sulla proposta educativa dell'Agesci, oggi vissuta in Italia da 180 mila bambini, ragazzi, giovani ed educatori». Ad aprire i lavori sarà Giancarlo Lombardi, direttore della rivista scout "Servire", mentre sul valore pedagogico dello scoutismo interverranno Luciano Pazzaglia e Cesare Scurati della Cattolica. Quindi parleranno il ministro della Famiglia Rosy Bindi e don Bruno Maggioni. Alle 18.30 monsignor Erminio De Scalzi presiederà la messa. Dopo la cena di sabato nei chiostri dell'ateneo milanese ci sarà la Veglia con tutti i partecipanti dal titolo "Del bello e del buono". Il dibattito riprenderà domenica 28 ottobre alle 9 con una mattinata dedicata al futuro dell'educazione.


Redazione

Nell’anno del centenario, l’Agesci ha organizzato a Milano un convegno nazionale sul tema educativo non solo all’interno dell’associazione. Molti i relatori che interverranno all’Università Cattolica. Sono ancora aperte le iscrizioni.

di Luisa Bove

Il 27 e 28 ottobre si terrà a Milano, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli 1), un convegno nazionale sui 100 anni dello scoutismo organizzato dall’Agesci. Lo scopo non è quello di una celebrazione, ma un’occasione di approfondimento sull’educazione in Italia. «Ci si propone», spiegano gli organizzatori, «di riflettere sull’educazione nel nostro Paese e sulla proposta educativa dell’Agesci, oggi vissuta in Italia da 180 mila bambini, ragazzi, giovani ed educatori».

Ad aprire i lavori sarà Giancarlo Lombardi, direttore della rivista scout “Servire”, mentre sul valore pedagogico dello scoutismo interverranno Luciano Pazzaglia e Cesare Scurati della Cattolica. Quindi parleranno il ministro della Famiglia Rosy Bindi sul valore sociale dell’educazione e don Bruno Maggioni sul cammino inteso in senso biblico.

Alle 18.30 monsignor Erminio De Scalzi, abate di S. Ambrogio, presiederà la messa in basilica. Dopo la cena di sabato nei chiostri dell’ateneo milanese ci sarà la Veglia con tutti i partecipanti dal titolo “Del bello e del buono”. Il dibattito riprenderà domenica 28 ottobre alle 9 con una mattinata dedicata al futuro dell’educazione non solo in ambito scout. Il pedagogista Enver Bardulla terrà una relazione intitolata “Verso un nuovo paradigma educativo”.

Seguirà una tavola rotonda. Ignazio Marino, presidente della Commissione igiene e sanità del Senato, rifletterà sulle relazioni toccando la sfera della famiglia, scuola e lavoro; Fausto Colombo, docente di teoria e tecnica dei media in Cattolica parlerà della tecnologia nel campo della comunicazione, infine Mario Deaglio, docente di economia internazionale, interverrà sull’essere “polis” mondiale. L’ultimo contributo, ancora di Bardulla, punterà sugli “Interrogativi per il futuro dell’educazione”, tentando di rispondere a quelle domande che spesso rimangono senza risposta.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi