Proposto dall’Azione Cattolica a giovani dai 20 ai 30 anni. Chi ha già intrapreso il percorso è chiamato a rinnovare le promesse temporanee di povertà, castità e obbedienza

di Marta VALAGUSSA

Cenacolo

Il Cenacolo è un cammino di discernimento spirituale molto intenso e aperto a ogni scelta vocazionale, proposto a giovani dai 20 ai 30 anni. Un’età critica e importante in cui vengono prese le decisioni fondamentali della vita: percorso di studi universitari, fidanzamento, esperienze lavorative, viaggi, volontariato, noviziato. Il Cenacolo intende accompagnare tutti i giovani che lo desiderano a compiere le scelte grandi della vita, seguendo Gesù secondo lo stile avvincente ed esigente delle Beatitudini. Ciò che caratterizza il Cenacolo, in particolare, sono le promesse di povertà, castità e obbedienza che i giovani sono chiamati a rinnovare ogni sei mesi.

Nello specifico, il weekend del 17-18 ottobre i giovani che già hanno cominciato il cammino negli anni passati rinnoveranno le promesse temporanee. «Promettere significa dare la propria parola, giocarsi, metterci la faccia – dice Maria Regina, una dei responsabili del percorso -. C’è qualcosa di significativo o meglio c’è Qualcuno per cui decido di fare ciò che faccio: è il Signore Gesù! Il senso delle Promesse è quindi dentro questa relazione: Gesù per primo si rivolge a ciascuno di noi promettendoci la sua alleanza per sempre e noi proviamo a rispondere, sapendo di contare su Chi ci precede ed è fedele per sempre. In fondo le Promesse rispondono al desiderio tipicamente da giovane di scelte radicali e impegnative».

Le promesse, e il Cenacolo intero, non sono dunque proposte riservate a giovani già impegnati e decisi nella propria vocazione, ma soprattutto a quei giovani in ricerca, desiderosi di impegnare la propria vita in un percorso esigente ma promettente. In concreto, il Cenacolo richiede la partecipazione a un incontro al mese, a livello zonale, e l’accompagnamento di una guida spirituale con cui incontrarsi in modo costante e continuativo, che possa seguire il percorso vocazionale in modo diretto e approfondito. Il programma degli incontri prevede l’ascolto della lectio su un brano biblico, un tempo di silenzio e meditazione, la condivisione con gli altri giovani che stanno facendo il medesimo percorso, la preghiera liturgica secondo la liturgia delle ore, e un pasto in fraternità.

I gruppi del Cenacolo in Diocesi sono due: il primo si ritrova a Milano, in Centro Diocesano, il sabato mattina dalle 9 alle 14. Referenti di questo gruppo sono don Luca Ciotti, assistente giovani Ac, e Francesca Falcetta. Il secondo gruppo invece ha sede a Gallarate, e si ritrova la domenica sera dalle 18 alle 22. Referenti di questo gruppo sono don Ivano Valagussa e Federica Furlan.

Info e iscrizioni: tel. 02.58391328; cenacolo@azionecattolicamilano.it; www.azionecattolicamilano.it

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi