Sabato 6 novembre, alla vigilia della Giornata diocesana e Giornata mondiale dei poveri, appuntamento in diretta streaming dalle 9.30 alle 13. Tra gli interventi, quelli del cardinale Montenegro, della ministra Bonetti e del priore di Bose Manicardi

800x600

Sabato 6 novembre, dalle 9.30, si svolgerà il convegno «Ripartire dagli ultimi nello stile del Vangelo. Aggiustare il mondo praticando l’amore». L’incontro che riunisce ogni anno i volontari e gli operatori della Caritas Ambrosiana sarà aperto dall’intervento dell’Arcivescovo emerito di Agrigento, il cardinale Francesco Montenegro. Seguirà una tavola rotonda con la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, il segretario generale Fim-Cisl Roberto Benaglia, il presidente Consorzio Goel Vincenzo Linarello. Nella terza e ultima parte della mattinata interverrà Luciano Manicardi, priore di Bose. Il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti e il presidente monsignor Luca Bressan, rispettivamente, introdurranno e concluderanno i lavori. Monsignor Bressan rinnoverà anche il mandato.

Al centro dell’appuntamento le ragioni dell’impegno della Caritas a favore degli ultimi in un contesto come quello attuale, in cui la crisi seguita alla pandemia di Covid ha precipitato nella povertà persone che non avevamo mai richiesto aiuto prima. Proprio il protratto blocco delle attività economiche, resosi necessario per contenere i contagi, ha fatto emergere molte debolezze del modello di sviluppo anche di una delle regioni più ricche del Paese: salari bassi, contratti precari, un sistema di aiuti pubblici insufficiente. Per questa ragione molte persone che pure avevano un impiego non sono più riuscite a fare quadrare i bilanci familiari. La conseguenza è stata un’esplosione di richieste di aiuti alimentari, una corsa a indebitarsi, anche ricorrendo al prestito usuraio, per soddisfare esigenze di base o tenere in vita attività economiche messe a repentaglio. Poiché, come è emerso dall’ultimo Rapporto sulle povertà, a oltre un anno e mezzo dalla crisi, ancora il 41% degli impoveriti non è riuscito a risollevarsi, il rischio di un protrarsi a lungo termine degli effetti della crisi, richiede alla Caritas Ambrosiana di attrezzarsi con rinnovate motivazioni e idee per affrontare questa nuova delicata fase.

Il convegno precede la Giornata diocesana Caritas, che le oltre mille parrocchie della Diocesi di Milano celebreranno domenica 7. Secondo una stima, sono oltre 5 mila i volontari impegnati nei 390 centri di ascolto, nei 12 Empori e nelle 13 Botteghe della Solidarietà e negli altri servizi territoriali.

Il convegno sarà in diretta streaming. Per partecipare è necessario iscriversi compilando questo form 

È possibile anche partecipare in presenza nella sede della Caritas Ambrosiana in via San Bernardino 4 a Milano. A causa delle norme anti Covid questa modalità è consentita solo su invito.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi