All’Eremo San Salvatore primo dei cinque incontri compresi nella proposta dell’Azione cattolica all’insegna del silenzio e della condivisione

di Alberto RATTI

Eremo di San Salvatore

Un’oasi di silenzio e di preghiera, un’opportunità grande per rientrare in se stessi e scoprire che lo Spirito non ha mai cessato di parlare, che Dio, anche quando si abbia avuto l’impressione che fosse lontano, è sempre stato vicino: tutto questo è Bethlehem, una proposta di incontri di spiritualità che l’Azione Cattolica ambrosiana, in collaborazione con l’Ufficio per la pastorale missionaria, offre a tutti quei giovani e adulti-giovani (soci e non soci) che cercano uno spazio e un momento tranquilli per riprendere fiato dalla routine di tutti i giorni. Un modo per fare il punto della situazione circa la propria vita e la propria vocazione e vivere con maggiore impegno e responsabilità la propria esistenza, senza scorciatoie e/o evasioni.

Il percorso di quest’anno si intitola “Custodire tutto meditandolo nel cuore” e riprende i versetti evangelici di Luca legati alla figura di Maria (2,19). Da sempre il cuore è cifra dell’interiorità dell’uomo, ma da qualche tempo la società in cui siamo immersi dubita addirittura che esista un soggetto libero e consapevole. L’edificazione della propria umanità – faticosa, ma promettente – non è più sentita come un compito possibile e dunque praticabile, e il risultato è che spesso ci si sente desolatamente vuoti. Questo è potuto accadere perché si è portati a pensare che l’interiorità sia un dato, un possesso, a prescindere dal confronto con gli altri e in generale con la realtà. Ci si accorge invece che è vero il contrario: l’icona di Maria posta a titolo del percorso di quest’anno rivela come l’incontro con la storia – che è sempre incontro con situazioni e persone concrete – sia luogo dove fare e custodire l’esperienza vera di sé, di Dio e degli altri. Il problema è che la velocità con cui il mondo corre e gli impegni che riempiono le nostre giornate fanno scivolare addosso quello che si sta vivendo, il perché delle cose, chi si sta incontrando. Tutto scorre via senza che si riesca ad afferrarlo, a farlo davvero proprio. Per questo è importante riprendere in mano il proprio rapporto con Dio e con le cose che stanno intorno: fare i conti con la propria interiorità e vita spirituale. È un esercizio che riguarda tutti, anche a età differenti.

Bethlehem prevede 5 incontri a cadenza mensile, dal sabato pomeriggio alla domenica pomeriggio, presso l’Eremo San Salvatore (Erba) o presso il Centro Pastorale di Seveso. Il primo momento è fissato per sabato 15 e domenica 16 novembre prossimi, presso l’Eremo San Salvatore. Silenzio e ascolto della Parola di Dio caratterizzeranno gli incontri, insieme all’accoglienza reciproca, alla condivisione dei momenti liturgici, alla preghiera e alla comunicazione fraterna della fede. Gli incontri, nel loro insieme, formano un percorso unitario, ma è possibile partecipare anche a una singola tappa, secondo il desiderio e le esigenze di ciascuno.

Info e iscrizioni: www.azionecattolicamilano.it, segreteria@azionecattolicamilano.it, tel. 02.58391328

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi