«Aut Out» è il titolo del convegno di studi 2020 della Federazione lombarda delle Bcc. Alle 16.30 è prevista la riflessione di mons. Delpini. È possibile seguire l’evento online, che proseguirà anche sabato mattina

Taglia

Venerdì 27 novembre (ore 16.30 – 19) e sabato 28 novembre (ore 10 – 12.30) si terrà, in modalità online, «Aut Out», il convegno di studi 2020 organizzato dalla Federazione lombarda delle Bcc.

I principali temi chiave, che scandiranno la due giorni di lavori sono un approfondimento sull’approccio al welfare della cooperazione di credito mutualistica (venerdì 27 novembre); una riflessione sull’importanza della tutela della proporzionalità e della «bio-diversità bancaria» di fronte al graduale irrigidimento del quadro normativo e regolamentare bancario, nazionale e comunitario (sabato 28 novembre).

Nella I Sessione sarà dedicata a «Mutualità, Welfare e innovazione» venerdì 27 novembre dalle 16.30 alle 19. Qual è l’approccio del movimento mutualistico al tema del “welfare”? Si confronteranno su questo tema, portando le loro testimonianze, mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano; Alessandro Mattinzoli, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia; Luigino Bruni, professore ordinario Lumsa; Vincenzo Cesareo, professore emerito di Sociologia presso l’Università cattolica di Milano; Valeria Negrini, portavoce del Forum Terzo settore della Lombardia; Giovanni Teneggi, direttore generale di Confcooperative Reggio Emilia.

Nell’occasione saranno, inoltre, presentati gli avanzamenti del nuovo «Progetto Mutue» a cui hanno già aderito 17 delle 29 Bcc lombarde, che prevede servizi dedicati a clienti, soci e dipendenti delle banche a supporto di famiglia, tempo libero, salute e cultura.

La II Sessione è dedicata a «Proporzionalità: si gioca la partita», sabato 28 novembre, dalle 10 alle 12.30. Perché è necessario tutelare attraverso la proporzionalità la «bio-diversità bancaria», a fronte del graduale irrigidimento del quadro normativo e regolamentare bancario, nazionale e comunitario? Interverranno in diretta Enrico Letta, preside della Scuola affari internazionali dell’Università Sciences Po di Parigi e presidente dell’Istituto Jacques Delors, già presidente del Consiglio nel 2013 e 2014; Irene Tinagli, presidente Commissione affari economici e monetari (Econ) del Parlamento europeo; Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative; Elena Beccalli, preside della facoltà di Scienze Bancarie, finanziarie e assicurative dell’Università cattolica del Sacro Cuore.

Nel corso del convegno la voce del Credito Cooperativo sarà rappresentata da Alessandro Azzi e Raffaele Arici, presidente e direttore della Federazione lombarda delle Bcc; Augusto dell’Erba e Sergio Gatti, presidente e direttore di Federcasse; Giuseppe Maino, Presidente Iccrea.

L’evento si terrà in modalità online, in ottemperanza alle normative vigenti in periodo di pandemia Covid-19. Per chi fosse interessato a partecipare, sarà possibile collegarsi e registrarsi alla plenaria, nei giorni 27 e 28 novembre, tramite apposita piattaforma digitale all’indirizzo: www.aut-out-bcclombardia.it.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi