Il cardinale Angelo Scola presiede la Messa vespertina in Duomo delle 17.30 e riflette su «La venuta del Signore». Celebrazione animata da Movimento Apostolico e Alleanza Cattolica; diretta tv, radio e web

scola avvento 2012

“La venuta del Signore” è il tema della riflessione che l’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, terrà in Duomo domenica 16 novembre, alle 17.30, nella celebrazione eucaristica vespertina da lui presieduta per la prima Domenica d’Avvento, iniziando così la predicazione per il tempo liturgico che prepara al Natale.

Come negli anni precedenti, gli appuntamenti domenicali in Duomo intendono essere una proposta offerta a tutti: a quanti, forse da tempo, non frequentano più l’Eucaristia domenicale, affinché riscoprano la vicinanza del Mistero alla loro vita; a chi, ritenendosi non credente, vuole conoscere che cosa dice di Gesù la Chiesa; ai battezzati che vivono quotidianamente la fede nelle loro parrocchie e aggregazioni, come un opportuno complemento al loro percorso personale e comunitario.

Come negli anni precedenti, a ciascuna domenica verrà abbinato un movimento ecclesiale in particolare, chiamato a farsi carico dell’animazione in Cattedrale: per questa prima domenica tocca a Movimento Apostolico e Alleanza Cattolica.

La celebrazione sarà introdotta a partire dalle 17 da un concerto organistico come momento di elevazione spirituale. Il maestro Emanuele Vianelli eseguirà il seguente programma:
Johann Sebastian Bach (1685-1750): Fantasia in Sol minore Bwv 542a (su questo brano Radio Marconi curerà un ascolto guidato).
Dietrich Buxtehude (1637-1707): Nun komm’der heiden Heiland BuxWv 211 («Ora viene il Salvatore delle genti»).
Johann Sebastian Bach: Nun komm’der heiden Heiland Bwv 659; Fuga in Sol minore Bwv 578.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi