Webinar alle 20.30 con la testimonianza, tra gli altri, della religiosa inginocchiatasi davanti ai soldati. Riflessione conclusiva del cardinale Zuppi, Arcivescovo di Bologna

suora-myanmar-755x491
La religiosa in preghiera davanti alla polizia

Venerdì 12 marzo, alle 20.30, una serata di ascolto, preghiera e testimonianze sulla difficile situazione del Myanmar, dove la Chiesa è in prima linea nella difesa della democrazia e dei diritti umani, è promossa da Emi – Editrice Missionaria Italiana, insieme all’Ufficio Missionario dell’Arcidiocesi di Milano, AsiaNews, Centro Missionario e Seminario teologico internazionale Pime e Federazione della Stampa Missionaria Italiana – Fesmi.

In programma l’eccezionale testimonianza di suor Ann Rosa Nu Tawng, la religiosa birmana protagonista di un ormai celebre gesto di coraggio: nei giorni scorsi si è inginocchiata in preghiera davanti ai soldati, chiedendo di non aggredire i manifestati pro-democrazia. E poi le testimonianze di don Ba Oo, diacono del Pime, originario del Myanmar, e di suor Gyi Anna Teresa, religiosa delle suore di S. Francesco Saverio dal Myanmar. Padre Bernando Cervellera, giornalista e direttore dell’agenzia stampa AsiaNews, descriverà la situazione socio-politica del Paese. Il cardinale Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, concluderà l’incontro con una riflessione spirituale sulla teologia della pace. Animeranno la preghiera i seminaristi del Seminario teologico internazionale del Pime di Monza. Condurrà il giornalista Gerolamo Fazzini.

Aderiscono all’iniziativa: Suore del Preziosissimo Sangue, Suore della Riparazione, Congregazione religiosa di San Francesco Saverio, istituto di diritto diocesano.

Iscrizioni

Tutti gli iscritti riceveranno la registrazione dell’incontro non appena sarà terminato

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi