Evento guidato dall’Arcivescovo dal 21 al 24 settembre, nel centenario della morte del cardinal Ferrari. Malati accompagnati da Unitalsi, Oftal, Cvs e Smom. Per ora 800 adesioni

A4_Lourdes_settembre_2019 Cropped

La comunità ambrosiana si recherà a Lourdes dal 21 al 24 settembre. L’accompagnerà l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini. Il pellegrinaggio diocesano ricorderà il 100° della morte del cardinal Andrea Carlo Ferrari; vescovo assai devoto alla Vergine di Massabielle, tanto da inserire un suo riferimento nel proprio motto episcopale («Tu fortitudo mea»).

Gli ammalati saranno accompagnati da Unitalsi, Oftal, Cvs e Smom. Mentre il coordinamento tecnico, per tutti i pellegrini, è affidato alla agenzia Duomo Viaggi (www.duomoviaggi.it; tel. 02.72599370).

Le iscrizioni restano aperte sino alla fine del mese di luglio. Quanti desiderano partecipare, quindi, sono sollecitati a dare al più presto la propria adesione. Sinora sono circa 800 i pellegrini che hanno già prenotato.

Il programma è ormai definito: martedì 21, S. Messa d’inizio pellegrinaggio; mercoledì 22, S. Messa internazionale, Rosario, processione aux flambeaux e, nel pomeriggio, conferenza di padre Serighelli sul cardinal Ferrari; giovedì 23, S. Messa in lingua italiana e processione eucaristica; venerdì 24, S. Messa e partenza.

Padre Giuseppe Serighelli e padre Nicola Ventriglia, cappellani di lingua italiana nel santuario francese, hanno già inviato un messaggio video ai pellegrini della diocesi di Milano. Un messaggio che dice attesa e invita alla preparazione.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi