Redazione

«Io voglio veramente che la città sia come la descrive il nostro Cardinale», dice Aldo Brandirali, assessore allo sport del Comune, «vorrei che davvero la politica si commovesse alle parole del cardinale». Fare comunità, ha aggiunto, «è una responsabilità più grande dell’attuale coscienza politica che si trova nel Paese. Anche se la città ha fatto molto». Milano «è una città accogliente, che si gioca su tante contraddizioni e difficoltà. È stato fatto molto, ma la situazione è così grave che ci chiama a una responsabilità futura».

Rispetto al tema della casa e alla paura diffusa dei cittadini non solo la giunta, ma «tutta la classe politica si sente chiamata in causa, perché non si può sfuggire dalla capacità di equilibrio e di responsabilità. Accoglienza e sicurezza stanno insieme nella serietà della persona, non nei giochini della dialettica politica».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi