Torna l’iniziativa diocesana per ragazzi sopra i 18 anni: convegno interattivo, incontro con i cappellani e i detenuti. Nell’anno del Giubileo l’opera di misericordia corporale “Visitare i carcerati” assume un rilievo più significativo

Giovani e carcere 2012

La Pastorale giovanile, in collaborazione con Caritas Ambrosiana, ripropone il percorso «Giovani e carcere». Nell’anno del Giubileo della misericordia i giovani maggiorenni della Diocesi sono invitati a vivere l’opera di misericordia corporale “Visitare i carcerati”. Il contesto del Giubileo si inserisce nell’obiettivo generale di sensibilizzare la cittadinanza riguardo i temi della giustizia, della legalità e delle misure alternative alla detenzione; in particolare i giovani, che avranno il compito di prendere decisioni future per il bene comune. Chi aderisce deve partecipare a tutte le tappe del percorso, che comprende riflessione, confronto e incontro diretto con storie, esperienze e persone.

Si parte sabato 16 aprile con il Convegno «Extrema Ratio» (con installazione interattiva e visita a una cella), aperto a tutta la cittadinanza, ma obbligatorio per i giovani iscritti al percorso: si terrà presso il Centro pastorale ambrosiano di Seveso (via San Carlo 2, parcheggio da via San Francesco d’Assisi). I giovani iscritti al percorso sono attesi in due gruppi distinti: al mattino quelli iscritti per l’incontro nelle carceri di San Vittore, Opera, Bollate e Beccaria; al pomeriggio quelli riferiti agli istituti di Monza, Busto Arsizio, Varese e Lecco (i partecipanti riceveranno una mail con i dettagli).

La seconda tappa del percorso prevede l’incontro con i cappellani. Venerdì 22 aprile a San Vittore ci saranno 40 partecipanti (25 al femminile e 15 al reparto giovani adulti), l’appuntamento è alle 18 via degli Olivetani 3 (in cortile), Milano. Mercoledì 20, alle 21, a Monza attesi 45 partecipanti, appuntamento presso la Fondazione Residenza Svevo (via Medici 33/d). Giovedì 21 aprile, alle 21, per Bollate, previsti 45 partecipanti, appuntamento presso la parrocchia di San Basilio a Milano (via Pietro Magistretti 1). Venerdì 22 aprile, alle 21, per il carcere di Opera attesi 40 partecipanti, appuntamento presso la parrocchia Santa Maria Madre della Chiesa a Milano (via Saponaro 28). Mercoledì 20 aprile, alle 21, per Busto Arsizio 45 partecipanti, incontro presso il Centro Stoà di Busto (in via Gaeta 10). Mercoledì 27 aprile, alle 21, per Varese 30 partecipanti, appuntamento presso l’oratorio della parrocchia di Sant’Ambrogio a Giubiano (piazza Biroldi 3, ingresso con auto in via Malta). Per Lecco previsti 10 partecipanti, il resto da concordare. Sabato 23 aprile, alle 19, per il Beccaria attesi 45 partecipanti presso la Comunità Kayros a Vimodrone (via XV Martiri 28).

L’ultima tappa sabato 30 aprile prevede la visita in carcere secondo le indicazioni di ogni cappellano di riferimento: per l’ingresso sarà indispensabile portare con sé un documento d’identità.

Per partecipare al percorso occorre avere compiuto 18 anni e iscriversi on line entro le 9 di lunedì 11 aprile, indicando se si partecipa come singolo o come gruppo, specificando il nome del responsabile con i relativi riferimenti.  Al momento dell’iscrizione sarà possibile indicare due opzioni riguardo la scelta dell’istituto di pena.

Info: Area carcere della Caritas Ambrosiana, tel. 02.76037254 (lunedì, giovedì e venerdì 9.30-13); carcere@caritasambrosiana.it; www.caritasambrosiana.it; Pastorale giovanile, tel. 0362.647500; giovani@diocesi.milano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi