A Fieramilanocity attesi studiosi, intellettuali e uomini di Chiesa che affronteranno i temi dell’Incontro dal punto di vista teologico, pastorale e culturale. Prima sessione introdotta dai cardinali Scola e Antonelli. Apre anche il Congresso dei Ragazzi

di Mauro COLOMBO

Cardinale Scola

Mercoledì 30 maggio il VII Incontro mondiale delle Famiglie prenderà ufficialmente il via con l’inaugurazione del Congresso internazionale teologico pastorale a Fieramilanocity. Con la partecipazione di oltre 5 mila delegati, 31 eventi in calendario fino all’1 giugno, 27 Paesi rappresentati e 104 relatori scelti fra gli esponenti più significativi del panorama culturale, politico e associativo internazionale, il Congresso rappresenta il momento di sintesi più alto e qualificato della riflessione ecclesiale sulla famiglia.

Nella scansione dei temi di Family 2012, nella prima giornata sarà presa in considerazione proprio la famiglia. I lavori saranno introdotti, alle 9.30, dai saluti dell’arcivescovo di Milano cardinale Angelo Scola, del presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia cardinale Ennio Antonelli e delle autorità civili. Successivamente prenderà il via la prima sessione, in seduta plenaria, presieduta dal cardinale Norberto Rivera Carrera, arcivescovo di Città del Messico: in programma le relazioni del cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura (“La famiglia: tra opera della creazione e festa della salvezza”) e del professor Luigino Bruni (“La famiglia, il lavoro e la festa nel mondo contemporaneo”). Nel pomeriggio sono in programma due sessioni simultanee, con relazioni, comunicazioni, testimonianze, dibattiti e tavole rotonde: la prima dalle 15 alle 16.30, la seconda dalle 17 alle 18.30.

Entrambe le sessioni prevedono dibattiti sulla ricerca “La famiglia come risorsa della società”, raccolta in un volume edito da Il Mulino: nella prima ne parleranno il curatore Pierpaolo Donati, Francesco Belletti e Giovanna Rossi (modera monsignor Carlos Simon Vazquez); nella seconda, sempre moderata da monsignor Vazquez, interverranno legislatori e politici internazionali.

La prima sessione sarà poi completata da incontri su questi temi: “La conciliazione di famiglia, lavoro e festa: alcune buone pratiche” (con Nuria Chinchilla – Spagna, Miriam Filella – Spagna, Enzo Rossi e José Jacinto Iglesias Soares – Portogallo); “Famiglia e comunicazione globale, il bisogno di un cambio di rapporto” (con Josè Luis Restan – Spagna, Piercesare Rivoltella e Norberto Gonzales Gaitano); “Il fenomeno migratorio e la famiglia” (con monsignor Gilbert Garcera – Filippine, monsignor Nicholas Dimarzio – Usa, coniugi Juarez – Perù e coniugi Gomez – Filippine).

Nella seconda, invece, si parlerà di “Lavoro e festa. Il caso dei Paesi a economia avanzata” (colloquio tra il cardinale Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, e Ferruccio de Bortoli, direttore del Corriere della sera; modera monsignor Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara); “Tempo del lavoro e tempo della festa: scuola cattolica e famiglia” (con Sergio Cicatelli, coniugi Kirincic – Croazia, coniugi Borgia e José Antonio Vega – Marocco); “Aiutare i figli a scoprire il senso profondo del lavoro” (con Eugenia Scabini, coniugi Castillo – Spagna e coniugi Renard – Francia); “I nonni e gli anziani: testimoni di fede e sostegno pratico per le giovani famiglie” (con Catherine Wiley – Irlanda, coniugi Gillini, Gabriella Biader e Hélène Durand Ballivet – Francia).

In contemporanea al Congresso, sempre a Fieramilanocity, prenderà il via anche il Congresso dei Ragazzi, in programma come quello dei “grandi” fino all’1 giugno e rivolto a più di 880 bambini e giovani tra i 3 e i 17 anni (di cui quasi la metà stranieri). Momenti di gioco, sport e riflessioni aiuteranno anche loro ad avvicinare i temi di Family 201. A riunirli sarà il “Giardino”: “Il giardino dove riconoscersi”, “Il giardino da custodire” e “Il giardino della festa” saranno i temi delle tre giornate. Gli animatori volontari di Azione Cattolica, Fom, Agesci e Animatema di famiglia organizzeranno giochi e laboratori, mentre il Csi allestirà lo Sport Family Village, con campi da calcetto, pallavolo, calciobalilla umano, minibasket e una parete di arrampicata. Letture e teatro interattivo saranno proposti agli adolescenti per confrontarsi sulle dimensioni dell’identità e delle relazioni. Nel giorno di chiusura un momento di dialogo e festa con i campioni dello sport Andrea Lucchetta e Giusy Versace. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi