Cultura, preghiera, condivisione, servizio e avventura nella proposta rivolta a ragazzi e ragazze delle scuole superiori

di Francesca BERTUGLIA

Un campo di lavoro dell'Acs
Un campo di lavoro dell'Acs

Dal 22 al 27 agosto l’Azione cattolica studenti della diocesi di Milano invita i ragazzi e le ragazze che frequentano le scuole superiori (compreso chi ha terminato la 3a media) alla settimana di cultura, preghiera, condivisione, servizio e… avventura che si svolgerà all’Ostello del Monte Barro a Galbiate (Lecco).

«Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia, con gli studenti dei nostri gruppi non vogliamo perdere l’occasione di vivere del tempo insieme in un’ottica di convivialità, tenendo al centro quei valori che l’Acs porta sempre con sé: attenzione alla cultura e alla società, alla spiritualità e al volontariato», spiega Massimiliano Mariani, tra i responsabili dell’Acs diocesana. I partecipanti, sotto la guida di Legambiente, saranno coinvolti in momenti di approfondimento, di volontariato all’interno della struttura o nei sentieri del parco circostante. Da parte dell’Azione cattolica studenti non mancherà, ovviamente, l’attenzione alla preghiera e alla riflessione personale al mattino o alla sera, e finalmente il ritrovato spirito di gruppo dopo i tanti mesi in cui gli eventi diocesani si sono svolti online.

«La scelta di svolgere il campo di lavoro in provincia di Lecco non è nuova per noi – continua Mariani -. Anzi, ormai c’è un legame storico che ci ha fatto conoscere diverse realtà territoriali, come la località di Pescarenico, dov’è ubicato un altro ostello che più volte ha ospitato i nostri campi associativi in passato. Quest’anno invece abbiamo scelto come riferimento l’Ostello del Monte Barro. Non avevamo ancora avuto la possibilità di soggiornarci, e speriamo che ai partecipanti possano piacere la vista privilegiata dall’Eremo sul lago e la natura circostante, da imparare a rispettare e salvaguardare anche con semplici accorgimenti quotidiani».

Dunque, apprezzare la bellezza del Creato e di ciò che ci circonda è il monito di questa vacanza dell’Acs, sulla scia della Laudato si’ di papa Francesco: «Mai abbiamo maltrattato e offeso la nostra casa comune come negli ultimi due secoli – scrive il Papa -. Siamo invece chiamati a diventare gli strumenti di Dio Padre perché il nostro pianeta sia quello che Egli ha sognato nel crearlo e risponda al suo progetto di pace, bellezza e pienezza». Di conseguenza, «i giovani esigono da noi un cambiamento. Essi si domandano com’è possibile che si pretenda di costruire un futuro migliore senza pensare alla crisi ambientale e alle sofferenze degli esclusi». Quegli stessi giovani, come i ragazzi dell’Acs, che proprio negli ultimi anni spingono tutti a riportare in primo piano questa complessa questione ambientale.

Info e iscrizioni: www.azionecattolicamilano.it; acs@azionecattolicamilano.it.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi