A questa fondamentale risorsa del territorio è dedicato l’evento promosso da un tavolo comune di associazioni e articolato in una serie di luoghi tra la sponda del capoluogo e quella di Malgrate

WhatsApp Image 2021-08-17 at 18.30.11

Un tavolo comune di associazioni lecchesi – tra cui Acli provinciali, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Azione Cattolica decanale, Caritas decanale, Ecumenismo e dialogo e Legambiente – hanno raccolto l’appello a celebrare il Mese del Creato, dall’1 settembre al 4 ottobre, memoria di San Francesco, autore della Lode al Creatore più famosa. Hanno condiviso il titolo del messaggio dei Vescovi («Camminare in una vita nuova»), un invito ad atteggiamenti che cambino davvero il nostro modo di vivere il rapporto con la natura e la terra, come suggerito dal Papa nell’enciclica Laudato si’.

Per rendere il messaggio più concreto possibile, si è scelto di prendere il lago come osservato speciale, inserendo il sottotitolo «Il Lago di Lecco è un omino che cambia»; conoscere l’ecosistema del lago e tutte le attività che esso permette di svolgere, aiuta ad avere un atteggiamento più consapevole e a cambiare il modo di rapportarsi con questa risorsa; ascoltando tante voci diverse, si impara a prendersi cura di questo elemento senza ridurlo a un oggetto del paesaggio.

Non potendo organizzare manifestazioni con assembramenti, nel pomeriggio di sabato 18 settembre sono stati predisposti punti di sensibilizzazione con proposte sul tema, sia sulla sponda di Malgrate, sia su quella lecchese.

Ecco l’elenco:
Malgrate, Convegno parrocchiale via s. Antonio 10: Proiezione documentario Meab “Uomini invisibili: vivere da pescatori oggi sul lago di Como”;
Malgrate, lungolago “Clean up con Legambiente”, pulizia spiaggia;
Malgrate, chiesa S. Carlo al Porto “Vi colmerò dei beni della Terra”, possibilità di preghiera;
Lecco, piazzale Lungolago presso NH hotel “Il lago cambia con noi” flash mob;
Lecco, Pescarenico, Galleria “La Nassa” (piazza Era 6), “Frammenti di legno firmati dal lago”, esposizione d’arte di Raouf Ghabria con oggetti raccolti dal lago;
Lecco, Pescarenico, Convento, “Il lago: tanti usi, una sola risorsa”, proiezione delle interviste realizzate quest’estate a chi oggi vive il lago.

Le interviste sono testimonianze di quanti studiano, lavorano, praticano sport, amministrano, proteggono questa grande risorsa, che ha anche un grande valore per la fede. Sono ascoltabili da lunedì 6 settembre sulla web app https://aclecco.bewapp.it.

Tra le tante voci ci si potrà stupire del sogno impossibile per il lago dello scrittore Andrea Vitali, oppure scoprire con il pescatore Marco che non esistono solo lavarelli e alborelle, conoscere gli aspetti relativi alla gestione della diga di Olginate e al potabilizzatore di Valmadrera, riscoprire lo storico Santuario del Moletto nelle parole di don Marino Colombo…. È possibile seguire l’evento anche su FB, alla pagina “pace e creato”.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi