Il tema declinato in vari ambiti negli eventi in programma nella manifestazione promossa dalla Comunità pastorale Santa Croce e coordinata dal Gruppo “La Piazza”

Festival della Fede

«La Chiesa ha bisogno di uno sguardo di fede e di vicinanza per contemplare, commuoversi e fermarsi davanti all’altro tutte le volte che sia necessario» (Evangelii gaudium). È in questo contesto che gli organizzatori del Festival della Fede di Garbagnate Milanese vogliono illuminare con lo sguardo della fede alcuni ambiti di vita e alcune esperienze umane, attraverso una manifestazione che convochi le persone, credenti, poco credenti e non credenti a riflettere e a interrogarsi. Nell’impegno a favorire la condivisione di un pensiero chiaro per il bene comune è di aiuto il Discorso alla Città 2018 dell’Arcivescovo: «Credo sia opportuno un invito ad affrontare le questioni complesse e improrogabili con quella ragionevolezza che cerca di leggere la realtà con un vigile senso critico e che esplora percorsi con un realismo appassionato e illuminato»

Tutto questo, dal 21 al 24 febbraio, sarà al centro della settima edizione del Festival. Il nome della manifestazione indica la ricchezza e la diversità delle proposte. Anche le sedi degli eventi, volutamente sparse sul territorio e non immediatamente identificabili con spazi ecclesiali, dicono la volontà di uscire verso il mondo contemporaneo. Un ricco e articolato programma di conferenze, spettacoli, mostre, tavole rotonde, incontri e convivialità convocheranno le quattro parrocchie della Comunità pastorale Santa Croce, promotrice dell’iniziativa, per aprirsi al Decanato e alle comunità vicine. Il progetto – sostenuto dal Comune e dal Circolo Acli – è coordinato dal Gruppo “La Piazza – incontri culturali”.

Il tema della fede sarà il denominatore comune per sensibilizzare su questi ambiti: «Fede e identità: l’Europa che vogliamo», «Fede come esperienza di comunicazione», «Fede e Sport», «Fede e spreco alimentare», «Fede e Chiamata», «Fede e Arte», «Fede e Farmaci». Interverranno esperti e personalità tra cui Mauro Magatti (sociologo ed economista), monsignor Dario Edoardo Viganò (assessore del Dicastero Vaticano per la Comunicazione), Daniele Cassioli (campione paralimpico non vedente con 22 titoli mondiali al suo attivo e scrittore), Paolo Massobrio (giornalista, scrittore e conduttore televisivo, autore del “Golosario”), monsignor Franco Agnesi (Vicario generale della Diocesi di Milano), Lia Goffi (professoressa e critica d’arte), Francesco Scaglione (direttore della Scuola di specializzazione in farmacologia clinica dell’Università di Milano).

Faranno da cornice lo spettacolo musicale Ciak…Si canta con la regia di Salvatore Vincenzo Maniscalco, lo spettacolo teatrale per le scuole H2Oro (Targa d’argento del Presidente della Repubblica) con Fabrizio De Giovanni, e due mostre: nella Basilica dei Santi Eusebio e Maccabei «Paolo VI: l’uomo, l’arcivescovo, il papa», presso la chiesa di San Giovanni Battista «Bianco e Nemo», mostra fotografica realizzata dal Gruppo fotografico garbagnatese.

Programma completo e sedi degli eventi: www.festivaldellafede.it; www.comunitasantacrocegarbagnate.it

Info: tel. 029955607

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi