Redazione

Vidas cerca volontari per l’assistenza domiciliare: a febbraio sono infatti aperte le selezioni. Con una mezza giornata la settimana si dà valore al proprio tempo offrendolo a chi ne ha ancora poco. Il domicilio, spazio di affetto e memoria, è infatti il luogo ideale di assistenza in cui il volontario attraverso l’ascolto e la vicinanza, accompagna il malato e la famiglia nella delicata fase terminale della malattia, e assiste i congiunti nel lutto.
Agli aspiranti volontari, che opereranno a Milano e provincia, vengono richiesti disponibilità di tempo, attitudini alle relazioni umane e al lavoro di gruppo, garanzia di continuità e responsabilità nell’attività svolta, aderenza ai principi e alle finalità dell’associazione. Dopo la selezione, è prevista la frequenza al corso di formazione per acquisire nozioni in ambito psicologico, comunicativo-relazionale e socio-sanitario, per imparare ad interagire in modo coordinato con le altre figure professionali dell’èquipe Vidas (medico, infermiere, psicologo, assistente sociale, fisioterapista) e cogliere i bisogni socio-relazionali dei malati e dei familiari.
Info: Roberta Brugnoli, tel. 02.300808309; formaz.volontari@vidas.it; www.vidas.it Vidas cerca volontari per l’assistenza domiciliare: a febbraio sono infatti aperte le selezioni. Con una mezza giornata la settimana si dà valore al proprio tempo offrendolo a chi ne ha ancora poco. Il domicilio, spazio di affetto e memoria, è infatti il luogo ideale di assistenza in cui il volontario attraverso l’ascolto e la vicinanza, accompagna il malato e la famiglia nella delicata fase terminale della malattia, e assiste i congiunti nel lutto.Agli aspiranti volontari, che opereranno a Milano e provincia, vengono richiesti disponibilità di tempo, attitudini alle relazioni umane e al lavoro di gruppo, garanzia di continuità e responsabilità nell’attività svolta, aderenza ai principi e alle finalità dell’associazione. Dopo la selezione, è prevista la frequenza al corso di formazione per acquisire nozioni in ambito psicologico, comunicativo-relazionale e socio-sanitario, per imparare ad interagire in modo coordinato con le altre figure professionali dell’èquipe Vidas (medico, infermiere, psicologo, assistente sociale, fisioterapista) e cogliere i bisogni socio-relazionali dei malati e dei familiari.Info: Roberta Brugnoli, tel. 02.300808309; formaz.volontari@vidas.it; www.vidas.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi