Un gruppo di 730 ragazzi sta vivendo, insieme a don Stefano Buttinoni, l'avventura dell'oratorio che durerà fino al 16 luglio. E da domenica 11 luglio fino al primo agosto, scaglionati per fasce d'età, tutti in campeggio a Bionaz in Valpelline (AO)

di Luigi MEANI
Redazione

È proprio così, al civico 27 di Via Manzoni, i numeri fanno davvero girare la testa: 730 ragazzi, 140 incaricati dalla prima superiore in poi, oltre 100 adulti volontari coinvolti che insieme a don Stefano Buttinoni, vivranno l’esperienza dell’oratorio estivo dal 14 giugno fino al 16 luglio, più altre due settimane di attività pomeridiane nel mese di settembre. Tutti convocati per cercare di costruire insieme un mondo bello nel quale poter crescere ed educarsi ad avere il cuore rivolto al cielo e le braccia verso la terra.
Le attività in agenda sono davvero tante. Durante le mattine vi è la possibilità di frequentare dei laboratori (anzi, LabOratory). Ce ne sono per tutti i gusti (sportivi, manuali, didattici, artistici, artigianali, musicali ed espressivi) e sono pensati per le varie età. Ogni ragazzo potrà scegliere, facendo così esperienze davvero diverse e scoprendo magari talenti mai immaginati. Al San Luigi, la scurezza e la tecnologia vanno a braccetto e sono davvero al servizio della persona. Ogni ragazzo iscritto all’oratorio feriale è in possesso di un “pass” personale con i suoi dati anagrafici e una sua foto. Questa scheda, attraverso un codice, permette di accedere e segnalare il proprio ingresso in oratorio, oltre che garantire la partecipazione alle numerose attività. Il pass ha anche una funzione di carta prepagata per le consumazioni al bar interno, garantendo ai genitori di fissare un tetto massimo di spesa giornaliera.
Attraverso lo stesso sistema è anche possibile prenotarsi per il servizio mensa giornaliero, addebitando la spesa direttamente sul conto corrente indicato al momento dell’iscrizione. Ogni bambino appartiene a una delle squadre (rossi, gialli,verdi e blu) che si sfideranno nei vari tornei. Ogni squadra è divisa per fasce d’età: cuccioli (I e II elementare), Baby (III e IV elementare), Raga 1 (V elementare e prima media), Raga 2 (II e III media).
Tra le varie “commodites”, per allietare i più piccoli dalla calura estiva, è stata predisposta anche un’area “oasi”, dove alcuni volontari accolgono nei vari momenti della giornata, quei bambini che per vari motivi hanno desiderio di un luogo più tranquillo e più fresco. Infine in collaborazione con l’amministrazione comunale, è stata pensata in esclusiva la possibilità di utilizzare per tre giorni la settimana il parco cittadino Scaccabarozzi.
L’oratorio San Luigi è da sempre inserito nel contesto sociale e cittadino, da quest’anno, tutta la città potrà ascoltare la voce, la gioia e il divertimento che si propagano dall’oratorio attraverso l’utilizzo della radio parrocchiale, che nel mese di giugno, luglio e settembre diventerà Oraradio. Sono in programma due collegamenti giornalieri: il primo alle 12 per l’Angelus e il secondo alle 14 per la riflessione giornaliera.
Alla sera, poi, ci sono i tornei sportivi di basket, pallavolo e calcetto per i più grandi e il 9 luglio la grande festa conclusiva con i genitori, amici e parenti. E da domenica 11 luglio fino a domenica 1° agosto, scaglionati per fasce d’età, tutti in campeggio in località Bionaz in Valpelline (AO).
Insomma un’estate davvero sottosopra quella in programma a Concorezzo, sotto la guida di un solo e unico maestro: Gesù.
È proprio così, al civico 27 di Via Manzoni, i numeri fanno davvero girare la testa: 730 ragazzi, 140 incaricati dalla prima superiore in poi, oltre 100 adulti volontari coinvolti che insieme a don Stefano Buttinoni, vivranno l’esperienza dell’oratorio estivo dal 14 giugno fino al 16 luglio, più altre due settimane di attività pomeridiane nel mese di settembre. Tutti convocati per cercare di costruire insieme un mondo bello nel quale poter crescere ed educarsi ad avere il cuore rivolto al cielo e le braccia verso la terra.Le attività in agenda sono davvero tante. Durante le mattine vi è la possibilità di frequentare dei laboratori (anzi, LabOratory). Ce ne sono per tutti i gusti (sportivi, manuali, didattici, artistici, artigianali, musicali ed espressivi) e sono pensati per le varie età. Ogni ragazzo potrà scegliere, facendo così esperienze davvero diverse e scoprendo magari talenti mai immaginati. Al San Luigi, la scurezza e la tecnologia vanno a braccetto e sono davvero al servizio della persona. Ogni ragazzo iscritto all’oratorio feriale è in possesso di un “pass” personale con i suoi dati anagrafici e una sua foto. Questa scheda, attraverso un codice, permette di accedere e segnalare il proprio ingresso in oratorio, oltre che garantire la partecipazione alle numerose attività. Il pass ha anche una funzione di carta prepagata per le consumazioni al bar interno, garantendo ai genitori di fissare un tetto massimo di spesa giornaliera.Attraverso lo stesso sistema è anche possibile prenotarsi per il servizio mensa giornaliero, addebitando la spesa direttamente sul conto corrente indicato al momento dell’iscrizione. Ogni bambino appartiene a una delle squadre (rossi, gialli,verdi e blu) che si sfideranno nei vari tornei. Ogni squadra è divisa per fasce d’età: cuccioli (I e II elementare), Baby (III e IV elementare), Raga 1 (V elementare e prima media), Raga 2 (II e III media).Tra le varie “commodites”, per allietare i più piccoli dalla calura estiva, è stata predisposta anche un’area “oasi”, dove alcuni volontari accolgono nei vari momenti della giornata, quei bambini che per vari motivi hanno desiderio di un luogo più tranquillo e più fresco. Infine in collaborazione con l’amministrazione comunale, è stata pensata in esclusiva la possibilità di utilizzare per tre giorni la settimana il parco cittadino Scaccabarozzi.L’oratorio San Luigi è da sempre inserito nel contesto sociale e cittadino, da quest’anno, tutta la città potrà ascoltare la voce, la gioia e il divertimento che si propagano dall’oratorio attraverso l’utilizzo della radio parrocchiale, che nel mese di giugno, luglio e settembre diventerà Oraradio. Sono in programma due collegamenti giornalieri: il primo alle 12 per l’Angelus e il secondo alle 14 per la riflessione giornaliera.Alla sera, poi, ci sono i tornei sportivi di basket, pallavolo e calcetto per i più grandi e il 9 luglio la grande festa conclusiva con i genitori, amici e parenti. E da domenica 11 luglio fino a domenica 1° agosto, scaglionati per fasce d’età, tutti in campeggio in località Bionaz in Valpelline (AO).Insomma un’estate davvero sottosopra quella in programma a Concorezzo, sotto la guida di un solo e unico maestro: Gesù.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi