Per onorare la sua figura, l'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, in collaborazione con altri organismi, promuove un'iniziativa rivolta agli studenti e mirata a individuare progetti che contribuiscano alla vita civile nell'ambito sociale, educativo, culturale artistico e spirituale


Redazione

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano intende ricordare la figura di monsignor Ernesto Combi, scomparso lo scorso anno, attraverso un premio a lui intitolato e dedicato ai giovani studenti. L’iniziativa è stata particolarmente condivisa dagli enti e organismi nei quali monsignor Combi ha collaborato attivamente nel corso della sua intensa vita sacerdotale: la Curia arcivescovile, la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Seminario arcivescovile, la Fondazione Lambriana, oltre allo stesso Istituto.
Il premio intende valorizzare i giovani, individuando i migliori progetti e iniziative, in aderenza al Vangelo e ai principi ecclesiali, che forniscano un reale e originale contributo alla vita civile, nell’ambito sociale, educativo, culturale artistico e anche spirituale.
In questo modo il ricordo di monsignor Combi – sensibile nei suoi incarichi pastorali e istituzionali all’impegno e alle proposte di giovani e adulti per la vita della Chiesa – potrà rinnovarsi a lungo, contribuendo a uno sviluppo concreto della comunità ambrosiana, da sempre attenta ai cambiamenti e alle implicazioni concrete e quotidiane che legano il Vangelo con la società civile. L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano intende ricordare la figura di monsignor Ernesto Combi, scomparso lo scorso anno, attraverso un premio a lui intitolato e dedicato ai giovani studenti. L’iniziativa è stata particolarmente condivisa dagli enti e organismi nei quali monsignor Combi ha collaborato attivamente nel corso della sua intensa vita sacerdotale: la Curia arcivescovile, la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Seminario arcivescovile, la Fondazione Lambriana, oltre allo stesso Istituto.Il premio intende valorizzare i giovani, individuando i migliori progetti e iniziative, in aderenza al Vangelo e ai principi ecclesiali, che forniscano un reale e originale contributo alla vita civile, nell’ambito sociale, educativo, culturale artistico e anche spirituale.In questo modo il ricordo di monsignor Combi – sensibile nei suoi incarichi pastorali e istituzionali all’impegno e alle proposte di giovani e adulti per la vita della Chiesa – potrà rinnovarsi a lungo, contribuendo a uno sviluppo concreto della comunità ambrosiana, da sempre attenta ai cambiamenti e alle implicazioni concrete e quotidiane che legano il Vangelo con la società civile. – – Come partecipare (https://www.chiesadimilano.it/premiocombi)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi