Sul tema "Il volto umano e fraterno del presbiterio diocesano" predicherà monsignor Mario Rollando, parroco della Cattedrale di Chiavari


Redazione

Nell’Anno Sacerdotale e in occasione della Quaresima 2010, martedì 23 marzo, dalle 10 alle 12.15, presso la Basilica di Sant’Ambrogio è in programma il ritiro spirituale per i preti e i diaconi della città di Milano. Sul tema “Il volto umano e fraterno del presbiterio diocesano” predicherà monsignor Mario Rollando, parroco della Cattedrale di Chiavari (Ge), incaricato per la formazione spirituale nella Diocesi di Chiavari e direttore spirituale presso il Seminario vescovile (Chiavari).
Durante il ritiro del clero, a disposizione ci saranno dei confratelli confessori per i sacerdoti e i diaconi che intendono accostarsi al sacramento della riconciliazione.
Per i partecipanti sarà possibile posteggiare l’automobile nel cortile della basilica entrando da piazza Sant’Ambrogio 15. Nell’Anno Sacerdotale e in occasione della Quaresima 2010, martedì 23 marzo, dalle 10 alle 12.15, presso la Basilica di Sant’Ambrogio è in programma il ritiro spirituale per i preti e i diaconi della città di Milano. Sul tema “Il volto umano e fraterno del presbiterio diocesano” predicherà monsignor Mario Rollando, parroco della Cattedrale di Chiavari (Ge), incaricato per la formazione spirituale nella Diocesi di Chiavari e direttore spirituale presso il Seminario vescovile (Chiavari).Durante il ritiro del clero, a disposizione ci saranno dei confratelli confessori per i sacerdoti e i diaconi che intendono accostarsi al sacramento della riconciliazione.Per i partecipanti sarà possibile posteggiare l’automobile nel cortile della basilica entrando da piazza Sant’Ambrogio 15.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi