Memoria del loro sacrificio attraverso la preghiera e il digiuno nel giorno che ricorda l'assassinio di monsignor Oscar Romero, arcivescovo di San Salvador, ucciso esattamente trent'anni fa


Redazione

Nel giorno che ricorda l’uccisione di monsignor Oscar Romero, arcivescovo di San Salvador, avvenuta il 24 marzo del 1980, la Chiesa italiana celebra la Giornata di preghiera e di digiuno in memoria dei missionari martiri. Il tema di quest’anno (18ª edizione) è “La mia vita appartiene a voi”; infatti «Romero ha vissuto la logica di una vita ricevuta che si trasforma in vita donata» spiega don Gianni Cesena, sacerdote ambrosiano, direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie. Le offerte del digiuno del 24 marzo saranno utilizzate per sostenere un progetto dei Padri Canossiani a Manila. Il materiale e i sussidi per vivere la giornata sono scaricabili da www.mgmoperemissionarie.com. Nel giorno che ricorda l’uccisione di monsignor Oscar Romero, arcivescovo di San Salvador, avvenuta il 24 marzo del 1980, la Chiesa italiana celebra la Giornata di preghiera e di digiuno in memoria dei missionari martiri. Il tema di quest’anno (18ª edizione) è “La mia vita appartiene a voi”; infatti «Romero ha vissuto la logica di una vita ricevuta che si trasforma in vita donata» spiega don Gianni Cesena, sacerdote ambrosiano, direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie. Le offerte del digiuno del 24 marzo saranno utilizzate per sostenere un progetto dei Padri Canossiani a Manila. Il materiale e i sussidi per vivere la giornata sono scaricabili da www.mgmoperemissionarie.com.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi