Appuntamento martedì in corso Venezia con l'Arcivescovo, per riflettere su uno dei "cantieri aperti" in Diocesi


Redazione

Martedì 23 febbraio, alle 10, presso il Seminario di corso Venezia a Milano si terrà l’incontro dei Decani della Diocesi con l’Arcivescovo, per parlare del “cantiere aperto” dell’iniziazione cristiana. I lavori, dopo il pranzo, proseguiranno nel pomeriggio (alle 14.30) con le comunicazioni riguardo alle prossime elezioni per il rinnovo dei Decani, del Consiglio presbiterale e del Consiglio pastorale diocesano, quest’anno giunti alla fine del loro mandato. Seguirà una relazione in materia liturgica da parte di monsignor Luigi Manganini, Vicario episcopale per la Evangelizzazione e i Sacramenti. Alle 16.30 le conclusioni dell’Arcivescovo.
La mattinata del 23 febbraio sarà dedicata dunque al tema dell’iniziazione cristiana, secondo quanto chiesto dall’Arcivescovo: «Deve poi continuare il cantiere dell’iniziazione cristiana, confermando anzitutto ciò che ormai è acquisito – scrive nel testo La Chiesa di Antiochia “regola pastorale” della Chiesa di Milano”, p. 101) -: la Pastorale pre e post battesimale dovrà ritrovare un nuovo impulso proprio dall’attenzione che l’anno pastorale 2009-2010 riserva al sacerdozio dei fedeli e alla sua radice battesimale. Nel frattempo, l’apposita Commissione, allargata ai rappresentanti degli organismi di partecipazione, proseguirà nel suo lavoro, oltre che a favore della pastorale battesimale, anche di sostegno alle parrocchie e alle comunità che hanno sperimentato le nuove modalità; approfondirà la conoscenza delle esperienze – più o meno riuscite – in atto il Diocesi; incomincerà a delineare percorsi di raccordo tra la conclusione del cammino sacramentale e la pastorale dei ragazzi e degli adolescenti; preparerà un approfondito confronto con i decani, il Consiglio presbiterale e il Consiglio pastorale diocesano. È opportuno che dopo questo confronto – quindi si spera per la fine dell’anno pastorale – si arrivi a delineare con una certa definitività, con la necessaria prudenza e il saggio coraggio, le scelte della nostra Diocesi per gli anni futuri».
Dopo il parere espresso dall’Arcivescovo in apertura dell’incontro, ci sarà una presentazione da parte della Commissione arcivescovile per gli itinerari di iniziazione cristiana. Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato della Pastorale pre e post battesimale in Diocesi, a seguito degli orientamenti già operanti, e sulla sperimentazione diocesana in alcune parrocchie della fase del completamento dell’iniziazione cristiana dai 7 anni in poi. Martedì 23 febbraio, alle 10, presso il Seminario di corso Venezia a Milano si terrà l’incontro dei Decani della Diocesi con l’Arcivescovo, per parlare del “cantiere aperto” dell’iniziazione cristiana. I lavori, dopo il pranzo, proseguiranno nel pomeriggio (alle 14.30) con le comunicazioni riguardo alle prossime elezioni per il rinnovo dei Decani, del Consiglio presbiterale e del Consiglio pastorale diocesano, quest’anno giunti alla fine del loro mandato. Seguirà una relazione in materia liturgica da parte di monsignor Luigi Manganini, Vicario episcopale per la Evangelizzazione e i Sacramenti. Alle 16.30 le conclusioni dell’Arcivescovo.La mattinata del 23 febbraio sarà dedicata dunque al tema dell’iniziazione cristiana, secondo quanto chiesto dall’Arcivescovo: «Deve poi continuare il cantiere dell’iniziazione cristiana, confermando anzitutto ciò che ormai è acquisito – scrive nel testo La Chiesa di Antiochia “regola pastorale” della Chiesa di Milano”, p. 101) -: la Pastorale pre e post battesimale dovrà ritrovare un nuovo impulso proprio dall’attenzione che l’anno pastorale 2009-2010 riserva al sacerdozio dei fedeli e alla sua radice battesimale. Nel frattempo, l’apposita Commissione, allargata ai rappresentanti degli organismi di partecipazione, proseguirà nel suo lavoro, oltre che a favore della pastorale battesimale, anche di sostegno alle parrocchie e alle comunità che hanno sperimentato le nuove modalità; approfondirà la conoscenza delle esperienze – più o meno riuscite – in atto il Diocesi; incomincerà a delineare percorsi di raccordo tra la conclusione del cammino sacramentale e la pastorale dei ragazzi e degli adolescenti; preparerà un approfondito confronto con i decani, il Consiglio presbiterale e il Consiglio pastorale diocesano. È opportuno che dopo questo confronto – quindi si spera per la fine dell’anno pastorale – si arrivi a delineare con una certa definitività, con la necessaria prudenza e il saggio coraggio, le scelte della nostra Diocesi per gli anni futuri».Dopo il parere espresso dall’Arcivescovo in apertura dell’incontro, ci sarà una presentazione da parte della Commissione arcivescovile per gli itinerari di iniziazione cristiana. Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato della Pastorale pre e post battesimale in Diocesi, a seguito degli orientamenti già operanti, e sulla sperimentazione diocesana in alcune parrocchie della fase del completamento dell’iniziazione cristiana dai 7 anni in poi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi