In vista della Professione di fede il pellegrinaggio a Roma e l'incontro con l'Arcivescovo al Sacro Monte


Redazione

“Pietra su pietra” (Ed. In dialogo) è la guida che accompagna il percorso rivolto ai quattordicenni della Diocesi in vista della Professione di fede per il 2010. Chi meglio di san Pietro può orientare il loro cammino, in un momento così delicato di crescita per cui occorre dare solidità alla fede? Con l’immagine della costruzione della casa, l’itinerario «Pietra su pietra» cercherà di andare alla radice dell’essere discepoli di Gesù. Lungo le sei tappe proposte, a partire dal tempo di Quaresima, i quattordicenni si improvviseranno architetti, ingegneri edili, geometri, muratori… per riconoscere che la fedeltà al Signore non si improvvisa ma va alimentata costantemente grazie alla comunione fraterna e al lavoro comune che si può vivere nella Chiesa, alla Missione che appassiona chi crede, alla perseveranza, alla ricerca e al servizio come espressione dell’amore ricevuto e ridonato.
Le attività che scandiscono le tappe rendono più dinamico il contenuto proposto. Ogni incontro prevede una introduzione al tema, un gioco iniziale, il confronto con la vita di san Pietro, un racconto speciale, la preghiera e un impegno.
Lungo il percorso verso la Professione di fede saranno due gli eventi significativi da proporre ai ragazzi: il pellegrinaggio a Roma, con la Messa sulla tomba di san Pietro martedì 6 aprile alle ore 10 e l’incontro con il Santo Padre all’Udienza generale di mercoledì 7 aprile alle ore 10.30, e il Cammino dei quattordicenni al Sacro Monte di Varese con il cardinale Dionigi Tettamanzi, previsto per il pomeriggio di sabato 8 maggio. Come è ormai tradizione, subito dopo Pasqua, decine e decine di gruppi di preadolescenti, provenienti da ogni angolo della Diocesi, partono per Roma per visitare la tomba di Pietro e vivere in quel luogo la Professione di fede, che poi ripeteranno solennemente all’interno della propria comunità. Il Servizio ragazzi, adolescenti e Oratorio si occupa di promuovere e organizzare la celebrazione eucaristica comune di tutti i ragazzi presenti e i loro accompagnatori (circa cinquemila persone), che sarà presieduta dal cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica Vaticana. I quattordicenni, per la prima volta, si raduneranno per l’Eucaristia attorno all’altare della Confessione – l’altare papale – concesso ai gruppi ambrosiani per rendere più significativo l’incontro attorno alla tomba dell’Apostolo. Il giorno dopo i preadolescenti si recheranno in udienza generale dal Papa Benedetto XVI. I quattordicenni saranno ancora in cammino sabato 8 maggio quando saliranno in cima al Sacro Monte di Varese vivendo la dimensione impegnativa del silenzio e della preghiera in gruppo, prima della festa con il cardinale arcivescovo. Tutte le informazioni sull’itinerario e gli eventi in vista della professione di fede sono disponibili sul sito internet www.chiesadimilano.it/fom. “Pietra su pietra” (Ed. In dialogo) è la guida che accompagna il percorso rivolto ai quattordicenni della Diocesi in vista della Professione di fede per il 2010. Chi meglio di san Pietro può orientare il loro cammino, in un momento così delicato di crescita per cui occorre dare solidità alla fede? Con l’immagine della costruzione della casa, l’itinerario «Pietra su pietra» cercherà di andare alla radice dell’essere discepoli di Gesù. Lungo le sei tappe proposte, a partire dal tempo di Quaresima, i quattordicenni si improvviseranno architetti, ingegneri edili, geometri, muratori… per riconoscere che la fedeltà al Signore non si improvvisa ma va alimentata costantemente grazie alla comunione fraterna e al lavoro comune che si può vivere nella Chiesa, alla Missione che appassiona chi crede, alla perseveranza, alla ricerca e al servizio come espressione dell’amore ricevuto e ridonato.Le attività che scandiscono le tappe rendono più dinamico il contenuto proposto. Ogni incontro prevede una introduzione al tema, un gioco iniziale, il confronto con la vita di san Pietro, un racconto speciale, la preghiera e un impegno.Lungo il percorso verso la Professione di fede saranno due gli eventi significativi da proporre ai ragazzi: il pellegrinaggio a Roma, con la Messa sulla tomba di san Pietro martedì 6 aprile alle ore 10 e l’incontro con il Santo Padre all’Udienza generale di mercoledì 7 aprile alle ore 10.30, e il Cammino dei quattordicenni al Sacro Monte di Varese con il cardinale Dionigi Tettamanzi, previsto per il pomeriggio di sabato 8 maggio. Come è ormai tradizione, subito dopo Pasqua, decine e decine di gruppi di preadolescenti, provenienti da ogni angolo della Diocesi, partono per Roma per visitare la tomba di Pietro e vivere in quel luogo la Professione di fede, che poi ripeteranno solennemente all’interno della propria comunità. Il Servizio ragazzi, adolescenti e Oratorio si occupa di promuovere e organizzare la celebrazione eucaristica comune di tutti i ragazzi presenti e i loro accompagnatori (circa cinquemila persone), che sarà presieduta dal cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica Vaticana. I quattordicenni, per la prima volta, si raduneranno per l’Eucaristia attorno all’altare della Confessione – l’altare papale – concesso ai gruppi ambrosiani per rendere più significativo l’incontro attorno alla tomba dell’Apostolo. Il giorno dopo i preadolescenti si recheranno in udienza generale dal Papa Benedetto XVI. I quattordicenni saranno ancora in cammino sabato 8 maggio quando saliranno in cima al Sacro Monte di Varese vivendo la dimensione impegnativa del silenzio e della preghiera in gruppo, prima della festa con il cardinale arcivescovo. Tutte le informazioni sull’itinerario e gli eventi in vista della professione di fede sono disponibili sul sito internet www.chiesadimilano.it/fom.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi