Quest'anno dedicati a Giovanni XXIII


Redazione

Tornano, dal 6 ottobre, i Mercoledì del Pime, gli incontri (con inizio alle ore 21) che accompagna tutto il mese missionario al Centro Missionario Pime di Milano in via Mosè Bianchi 94. Quest’anno il tema sarà «E venne un uomo. I punti forti del magistero di Giovanni XXIII a dieci anni della beatificazione». L’occasione è anche quella di riprendere in mano il Concilio partendo dagli elementi caratteristici del pontificato giovanneo. «Questo Pontefice – troviamo scritto nelle motivazioni della sua beatificazione – promosse l’ecumenismo […], si adoperò in ogni modo per mettere le basi di un nuovo atteggiamento della Chiesa cattolica verso il mondo ebraico […], visitò ospedali e carceri e fu sempre vicino, con la carità, ai sofferenti e ai poveri della Chiesa e del mondo». Alla serata introduttiva di mercoledì 6 interverrà Alberto Melloni, ordinario di Storia del cristianesimo all’Università di Modena/Reggio e direttore della Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna, su «Un balzo in avanti. L’allocuzione “Gaudet mater Ecclesia” introduttiva del Concilio». Questi i relatori (e i temi) degli altri incontri il programma: 13 ottobre, Rav Giuseppe Laras («La riscoperta delle radici ebraiche del cristianesimo»); 20 ottobre, Paolo Ricca, pastore valdese («Dalla polemica alla collaborazione con il mondo protestante»); 27 ottobre, don Giuseppe Grampa, docente di filosofia delle religioni («Un rapporto di franca e coraggiosa solidarietà con il mondo»). Tornano, dal 6 ottobre, i Mercoledì del Pime, gli incontri (con inizio alle ore 21) che accompagna tutto il mese missionario al Centro Missionario Pime di Milano in via Mosè Bianchi 94. Quest’anno il tema sarà «E venne un uomo. I punti forti del magistero di Giovanni XXIII a dieci anni della beatificazione». L’occasione è anche quella di riprendere in mano il Concilio partendo dagli elementi caratteristici del pontificato giovanneo. «Questo Pontefice – troviamo scritto nelle motivazioni della sua beatificazione – promosse l’ecumenismo […], si adoperò in ogni modo per mettere le basi di un nuovo atteggiamento della Chiesa cattolica verso il mondo ebraico […], visitò ospedali e carceri e fu sempre vicino, con la carità, ai sofferenti e ai poveri della Chiesa e del mondo». Alla serata introduttiva di mercoledì 6 interverrà Alberto Melloni, ordinario di Storia del cristianesimo all’Università di Modena/Reggio e direttore della Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna, su «Un balzo in avanti. L’allocuzione “Gaudet mater Ecclesia” introduttiva del Concilio». Questi i relatori (e i temi) degli altri incontri il programma: 13 ottobre, Rav Giuseppe Laras («La riscoperta delle radici ebraiche del cristianesimo»); 20 ottobre, Paolo Ricca, pastore valdese («Dalla polemica alla collaborazione con il mondo protestante»); 27 ottobre, don Giuseppe Grampa, docente di filosofia delle religioni («Un rapporto di franca e coraggiosa solidarietà con il mondo»).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi