Nella città olandese il 33° Incontro europeo


Redazione

Dopo Poznan, Bruxelles, Ginevra, Zagabria, Milano (nel 2005), Lisbona, Amburgo, Budapest e Parigi, quest’anno il 33° Incontro europeo di giovani organizzato dalla Comunità di Taizé avrà luogo dal 28 dicembre all’1 gennaio 2011 a Rotterdam (Olanda), dove sono attesi circa 30 mila giovani da tutti i continenti. Dalla Diocesi di Milano ne partiranno 400 con pullman organizzati a livello di Zona pastorale. È infatti nelle sette Zone della Diocesi che si ritrovano i vari gruppi per la preghiera mensile nello stile di Taizé. A Rotterdam saranno cinque giorni di condivisione e di preghiera, nuova tappa del “pellegrinaggio di fiducia sulla terra”, che la Comunità di Taizé in Francia ha intrapreso per sostenere i giovani in una ricerca di riconciliazione e di pace, non solo fra cristiani, ma anche fra popoli. I giovani saranno accolti dalle comunità e dalle famiglie e trascorreranno la mattinata nelle 150 chiese di accoglienza; nel pomeriggio si ritroveranno al parco esposizioni della città, per i pasti e le preghiere comuni. I momenti di incontro del pomeriggio aiuteranno i giovani a riflettere sulle sorgenti della fede e sul loro impegno al servizio di Cristo nella Chiesa e nella società. Alcuni temi saranno ispirati dalla “Lettera dal Cile” che frère Alois, priore di Taizé, successore del fondatore frére Roger, ha scritto a seguito di un incontro latino americano di giovani, animato dalla comunità di Taizé a Santiago del Cile.
Info: www.taize.fr Dopo Poznan, Bruxelles, Ginevra, Zagabria, Milano (nel 2005), Lisbona, Amburgo, Budapest e Parigi, quest’anno il 33° Incontro europeo di giovani organizzato dalla Comunità di Taizé avrà luogo dal 28 dicembre all’1 gennaio 2011 a Rotterdam (Olanda), dove sono attesi circa 30 mila giovani da tutti i continenti. Dalla Diocesi di Milano ne partiranno 400 con pullman organizzati a livello di Zona pastorale. È infatti nelle sette Zone della Diocesi che si ritrovano i vari gruppi per la preghiera mensile nello stile di Taizé. A Rotterdam saranno cinque giorni di condivisione e di preghiera, nuova tappa del “pellegrinaggio di fiducia sulla terra”, che la Comunità di Taizé in Francia ha intrapreso per sostenere i giovani in una ricerca di riconciliazione e di pace, non solo fra cristiani, ma anche fra popoli. I giovani saranno accolti dalle comunità e dalle famiglie e trascorreranno la mattinata nelle 150 chiese di accoglienza; nel pomeriggio si ritroveranno al parco esposizioni della città, per i pasti e le preghiere comuni. I momenti di incontro del pomeriggio aiuteranno i giovani a riflettere sulle sorgenti della fede e sul loro impegno al servizio di Cristo nella Chiesa e nella società. Alcuni temi saranno ispirati dalla “Lettera dal Cile” che frère Alois, priore di Taizé, successore del fondatore frére Roger, ha scritto a seguito di un incontro latino americano di giovani, animato dalla comunità di Taizé a Santiago del Cile.Info: www.taize.fr

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi