Redazione

Domenica 9 maggio la Diocesi celebra la Giornata parrocchiale di Azione cattolica. Il focus di questo nuovo incontro è incentrato sulla formazione laicale. «Per una formazione di base dei laici… che continui»: questo è il titolo scelto per la giornata parrocchiale sull’onda dell’esortazione fatta dal cardinal Tettamanzi che ha invitato quest’anno tutti i laici a camminare verso una dimensione di base della formazione per scoprirsi adulti e consapevoli nella fede.
Ecco perché nella giornata del 9 maggio l’Azione cattolica ambrosiana invita tutti a scoprire il cammino significativo che può essere compiuto dentro l’associazione per un laicato maturo. Tutte le parrocchie sono state sollecitate a trattare questo tema grazie alla lettera inviata ai parroci dove viene ricordato che questo appuntamento annuale si presenta come un’occasione importante per dare attenzione a quella particolare «ministerialità laicale» di cui si avverte sempre più l’urgenza. Infatti, si legge nella lettera scritta dal collegio assistenti di Ac (don Ivano Valagussa, don Luciano Andriolo e don Luca Ciotti): «I continui appelli del nostro Arcivescovo alla corresponsabilità dei laici sono espressione di una Chiesa che, docile alle indicazioni dello Spirito, si è messa in cammino per vivere nel segno della comunione la propria missione evangelica».
L’Arcivescovo, nella recente omelia della Messa Crismale ha infatti detto: «La responsabilità di essere pietre vive nella Chiesa di Dio chiama tutti i fedeli laici a un cammino di santità, a un impegno di discernimento del progetto di Dio sulla Chiesa e soprattutto a percorsi di formazione che abilitino i laici alla testimonianza lieta, coraggiosa e lucida negli ambienti in cui vivono e, secondo le opportunità, a una collaborazione pastorale sapiente e generosa».
L’Azione cattolica ambrosiana desidera contribuire alla formazione offrendo dunque momenti di spiritualità e di discernimento ecclesiale coerentemente con lo stile diocesano. In particolare, questa giornata parrocchiale, si legge ancora nella lettera ai parroci, può diventare una risposta concreta a chi chiede di essere accompagnato nella propria formazione laicale per un servizio ecclesiale e civile dal sapore diocesano.
La giornata del 9 maggio vuole dunque essere un’occasione non solo per far conoscere l’associazione ma, soprattutto, per rilanciare e sostenere lo sforzo che la Chiesa diocesana sta compiendo in questi anni, per formare un laicato maturo, consapevole della propria vocazione battesimale. Da sempre l’Azione cattolica sente e fa sua questa sollecitazione che, oggi più che mai, risuona come un’urgenza ma anche come un appello promettente, per una stagione rinnovata della Chiesa, caratterizzata da un volto più comunionale e da un vivace slancio missionario.
«Nella giornata parrocchiale – spiega Valentina Soncini, presidente dell’Azione cattolica ambrosiana – intendiamo far conoscere l’Ac a tutti i laici che avvertono il bisogno di una formazione diocesana, ecclesiale, attenta alla cura di una spiritualità laicale. Soprattutto, intendiamo offrire loro la possibilità di una conoscenza non astratta attraverso l’invito a partecipare alle nostre settimane estive, occasione irripetibile per fare esperienza dello stile e della proposta di Ac». Info: segreteria Azione cattolica ambrosiana, tel. 02.58391328. Domenica 9 maggio la Diocesi celebra la Giornata parrocchiale di Azione cattolica. Il focus di questo nuovo incontro è incentrato sulla formazione laicale. «Per una formazione di base dei laici… che continui»: questo è il titolo scelto per la giornata parrocchiale sull’onda dell’esortazione fatta dal cardinal Tettamanzi che ha invitato quest’anno tutti i laici a camminare verso una dimensione di base della formazione per scoprirsi adulti e consapevoli nella fede.Ecco perché nella giornata del 9 maggio l’Azione cattolica ambrosiana invita tutti a scoprire il cammino significativo che può essere compiuto dentro l’associazione per un laicato maturo. Tutte le parrocchie sono state sollecitate a trattare questo tema grazie alla lettera inviata ai parroci dove viene ricordato che questo appuntamento annuale si presenta come un’occasione importante per dare attenzione a quella particolare «ministerialità laicale» di cui si avverte sempre più l’urgenza. Infatti, si legge nella lettera scritta dal collegio assistenti di Ac (don Ivano Valagussa, don Luciano Andriolo e don Luca Ciotti): «I continui appelli del nostro Arcivescovo alla corresponsabilità dei laici sono espressione di una Chiesa che, docile alle indicazioni dello Spirito, si è messa in cammino per vivere nel segno della comunione la propria missione evangelica».L’Arcivescovo, nella recente omelia della Messa Crismale ha infatti detto: «La responsabilità di essere pietre vive nella Chiesa di Dio chiama tutti i fedeli laici a un cammino di santità, a un impegno di discernimento del progetto di Dio sulla Chiesa e soprattutto a percorsi di formazione che abilitino i laici alla testimonianza lieta, coraggiosa e lucida negli ambienti in cui vivono e, secondo le opportunità, a una collaborazione pastorale sapiente e generosa».L’Azione cattolica ambrosiana desidera contribuire alla formazione offrendo dunque momenti di spiritualità e di discernimento ecclesiale coerentemente con lo stile diocesano. In particolare, questa giornata parrocchiale, si legge ancora nella lettera ai parroci, può diventare una risposta concreta a chi chiede di essere accompagnato nella propria formazione laicale per un servizio ecclesiale e civile dal sapore diocesano.La giornata del 9 maggio vuole dunque essere un’occasione non solo per far conoscere l’associazione ma, soprattutto, per rilanciare e sostenere lo sforzo che la Chiesa diocesana sta compiendo in questi anni, per formare un laicato maturo, consapevole della propria vocazione battesimale. Da sempre l’Azione cattolica sente e fa sua questa sollecitazione che, oggi più che mai, risuona come un’urgenza ma anche come un appello promettente, per una stagione rinnovata della Chiesa, caratterizzata da un volto più comunionale e da un vivace slancio missionario.«Nella giornata parrocchiale – spiega Valentina Soncini, presidente dell’Azione cattolica ambrosiana – intendiamo far conoscere l’Ac a tutti i laici che avvertono il bisogno di una formazione diocesana, ecclesiale, attenta alla cura di una spiritualità laicale. Soprattutto, intendiamo offrire loro la possibilità di una conoscenza non astratta attraverso l’invito a partecipare alle nostre settimane estive, occasione irripetibile per fare esperienza dello stile e della proposta di Ac». Info: segreteria Azione cattolica ambrosiana, tel. 02.58391328.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi