A un anno dalla beatificazione, all'Istituto Gonzaga una mostra con le tavole di Sergio Toppi che illustrano anche un volume pensato per gli alunni delle scuole. In tutto questo mese scolaresche e gruppi possono prenotare visite


Redazione

In occasione del primo anniversario della beatificazione di Don Carlo Gnocchi, venerdì 8 ottobre alle 18 sarà inaugurata presso l’Istituto Gonzaga in via Vitruvio 41 a Milano la mostra a fumetti «Don Carlo Gnocchi amico dei ragazzi», che rimarrà aperta per tutto il mese di ottobre (orario: ore 10-13 e 14.30-16.30). L’iniziativa è a cura di Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, Istituto Gonzaga e la rivista Jesus e ha il patrocinio dell’Assessorato Famiglia, Scuola e Politiche sociali del Comune di Milano (assessore Mariolina Moioli); curatori della mostra sono Emanuele Brambilla, Roberto Cottini, don Antonio Tarzia. La prenotazione per gruppi e scolaresche si effettua presso presso la segreteria dell’Istituto Gonzaga (tel. 02.6693141; fax 02.6693145). l’autore delle tavole esposte è Sergio Toppi, uno dei maestri del fumetto in Italia che aveva illustrato nel 2007, in un fascicolo intitolato «Una vita spesa per gli altri» e allegato a Il Giornalino, la biografia di Don Gnocchi riscuotendo un grandissimo successo tra i ragazzi. Questa biografia a fumetti di Don Gnocchi è stata ristampata in un volume a cura della casa editrice San Paolo, nel quale sono appunto raccolte le tavole di Sergio Toppi, con i testi di Beppe Ramello. Il volume sarà in vendita in libreria ed è stato pensato per gli alunni delle scuole: verrà in particolare omaggiato alle scuole che visiteranno la mostra allestita all’Istituto Gonzaga. Presso questa scuola, gestita dai Fratelli delle Scuole Cristiane, don Carlo Gnocchi, nato il 25 ottobre 1902 e ordinato sacerdote nel 1925, veniva accolto come direttore spirituale nel 1936, dopo alcuni anni trascorsi come assistente d’oratorio. Allo scoppiare della guerra si arruolava come cappellano volontario e partiva con gli alpini per la campagna di Russia. Si salvò miracolosamente e al suo ritorno realizzò quella grande opera di carità che oggi trova compimento nella Fondazione che porta il suo nome. Don Carlo Gnocchi morì il 28 febbraio 1956 ed è stato solennemente beatificato a Milano, in piazza Duomo, il 25 ottobre 2009, alla presenza di oltre 50 mila fedeli. In occasione del primo anniversario della beatificazione di Don Carlo Gnocchi, venerdì 8 ottobre alle 18 sarà inaugurata presso l’Istituto Gonzaga in via Vitruvio 41 a Milano la mostra a fumetti «Don Carlo Gnocchi amico dei ragazzi», che rimarrà aperta per tutto il mese di ottobre (orario: ore 10-13 e 14.30-16.30). L’iniziativa è a cura di Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, Istituto Gonzaga e la rivista Jesus e ha il patrocinio dell’Assessorato Famiglia, Scuola e Politiche sociali del Comune di Milano (assessore Mariolina Moioli); curatori della mostra sono Emanuele Brambilla, Roberto Cottini, don Antonio Tarzia. La prenotazione per gruppi e scolaresche si effettua presso presso la segreteria dell’Istituto Gonzaga (tel. 02.6693141; fax 02.6693145). l’autore delle tavole esposte è Sergio Toppi, uno dei maestri del fumetto in Italia che aveva illustrato nel 2007, in un fascicolo intitolato «Una vita spesa per gli altri» e allegato a Il Giornalino, la biografia di Don Gnocchi riscuotendo un grandissimo successo tra i ragazzi. Questa biografia a fumetti di Don Gnocchi è stata ristampata in un volume a cura della casa editrice San Paolo, nel quale sono appunto raccolte le tavole di Sergio Toppi, con i testi di Beppe Ramello. Il volume sarà in vendita in libreria ed è stato pensato per gli alunni delle scuole: verrà in particolare omaggiato alle scuole che visiteranno la mostra allestita all’Istituto Gonzaga. Presso questa scuola, gestita dai Fratelli delle Scuole Cristiane, don Carlo Gnocchi, nato il 25 ottobre 1902 e ordinato sacerdote nel 1925, veniva accolto come direttore spirituale nel 1936, dopo alcuni anni trascorsi come assistente d’oratorio. Allo scoppiare della guerra si arruolava come cappellano volontario e partiva con gli alpini per la campagna di Russia. Si salvò miracolosamente e al suo ritorno realizzò quella grande opera di carità che oggi trova compimento nella Fondazione che porta il suo nome. Don Carlo Gnocchi morì il 28 febbraio 1956 ed è stato solennemente beatificato a Milano, in piazza Duomo, il 25 ottobre 2009, alla presenza di oltre 50 mila fedeli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi