Proposto da suor Nardin, il tema "Dialogo e relazione d'aiuto" è in continuità con la Giornata del malato 2010


Redazione

A Milano, presso l’Aula Pluribus all’interno della Fondazione Irccs Istituto Neurologico “Carlo Besta” (via Celoria 11), nei sabati 6, 13 e 27 marzo, dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, è in programma un corso su “Dialogo e Relazione d’aiuto”. L’iniziativa, attuata come “Progetto formativo aziendale” per tutte le professioni, vuole essere un segno di attenzione alla persona dell’operatore, nel suo essere e nel suo operare, ed è in continuità con il tema della Giornata mondiale del malato 2010: solo se la persona – comunità o équipe – conosce se stessa ed è consapevole dei suoi doni, le sue fragilità, le emozioni, può essere a servizio del sofferente con competenza e amore. Il corso, dunque, dovrebbe aiutare i partecipanti ad approfondire la conoscenza di sé, le motivazioni, le emozioni, le dinamiche, per acquisire corrette capacità relazionali, consone a gestire le fatiche, le situazioni di sofferenza, gravità, terminalità, morte… che coinvolgono quotidianamente gli operatori, e permettere una sana ed efficace comunicazione fra loro, con il malato e i famigliari.
«Il 2009 è stato un anno particolarmente difficile e pesante, per la problematicità e gravità delle diagnosi di malattia dei degenti, e in conseguenza delle situazioni famigliari – spiega suor Adriana Nardin, assistente spirituale presso la Fondazione Irccs Istituto Neurologico “Carlo Besta” e responsabile scientifico del corso -. Questo ha coinvolto, a volte negativamente, tutti gli operatori impegnati nella diagnosi, nella cura e nell’assistenza, con un notevole carico di lavoro e di stress. Lo stesso, da parte mia sono stata coinvolta e impegnata notevolmente ad aiutare degenti e famigliari, a gestire situazioni spesso drammatiche. Ho ricevuto anche da operatori di ogni categoria richieste specifiche di aiuto e formazione. È per questo che ho pensato di proporre loro un corso di “Dialogo e Relazione d’aiuto”, seguendo lo schema e la metodologia dei centri di formazione dei Padri Camilliani. Il programma è stato presentato all’Ufficio Formazione del “Besta”, ottenendo subito la collaborazione».
Info: tel. 02.23942547 – fax 02.23942465 – formazione@istituto-besta.it A Milano, presso l’Aula Pluribus all’interno della Fondazione Irccs Istituto Neurologico “Carlo Besta” (via Celoria 11), nei sabati 6, 13 e 27 marzo, dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, è in programma un corso su “Dialogo e Relazione d’aiuto”. L’iniziativa, attuata come “Progetto formativo aziendale” per tutte le professioni, vuole essere un segno di attenzione alla persona dell’operatore, nel suo essere e nel suo operare, ed è in continuità con il tema della Giornata mondiale del malato 2010: solo se la persona – comunità o équipe – conosce se stessa ed è consapevole dei suoi doni, le sue fragilità, le emozioni, può essere a servizio del sofferente con competenza e amore. Il corso, dunque, dovrebbe aiutare i partecipanti ad approfondire la conoscenza di sé, le motivazioni, le emozioni, le dinamiche, per acquisire corrette capacità relazionali, consone a gestire le fatiche, le situazioni di sofferenza, gravità, terminalità, morte… che coinvolgono quotidianamente gli operatori, e permettere una sana ed efficace comunicazione fra loro, con il malato e i famigliari.«Il 2009 è stato un anno particolarmente difficile e pesante, per la problematicità e gravità delle diagnosi di malattia dei degenti, e in conseguenza delle situazioni famigliari – spiega suor Adriana Nardin, assistente spirituale presso la Fondazione Irccs Istituto Neurologico “Carlo Besta” e responsabile scientifico del corso -. Questo ha coinvolto, a volte negativamente, tutti gli operatori impegnati nella diagnosi, nella cura e nell’assistenza, con un notevole carico di lavoro e di stress. Lo stesso, da parte mia sono stata coinvolta e impegnata notevolmente ad aiutare degenti e famigliari, a gestire situazioni spesso drammatiche. Ho ricevuto anche da operatori di ogni categoria richieste specifiche di aiuto e formazione. È per questo che ho pensato di proporre loro un corso di “Dialogo e Relazione d’aiuto”, seguendo lo schema e la metodologia dei centri di formazione dei Padri Camilliani. Il programma è stato presentato all’Ufficio Formazione del “Besta”, ottenendo subito la collaborazione».Info: tel. 02.23942547 – fax 02.23942465 – formazione@istituto-besta.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi