Redazione

Dal 19 al 22 luglio, presso il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata a Isola Gran Sasso, nella diocesi di Teramo-Atri – tra le località segnate dal terremoto dell’aprile scorso -, si è tenuto l’incontro nazionale dell’Ordo Virginum delle diocesi italiane. Circa 140 le partecipanti, provenienti da oltre 60 diocesi. Come ogni anno, l’incontro si è svolto in un clima fraterno e libero, senza ufficialità istituzionale, rivelando il desiderio di conoscenza reciproca e di scambio fra le consacrate.
Il tema trattato – “Verginità consacrata nel mondo: passione per Dio e passione per l’uomo” – è stato trattato da Paola Bignardi, già presidente nazionale dell’Ac, in riferimento a Maria, con una significativa aderenza al mistero di Nazareth e alla quotidianità. L’esperienza e gli scritti di San Paolo sono stati invece vivacemente rivisitati da don Emilio Cicconi S.S.P. e attraverso l’esercizio della Lectio Divina comunitaria nei vespri finali.
Il momento più intenso è stato però la tavola rotonda nella quale cinque consacrate, stimolate da domande pertinenti – frutto del lavoro encomiabile del gruppo di collegamento – hanno mostrato spacccati di vita, di cammini spirituali, di fraternità e testimonianza, veri, ricchi, a tratti emozionanti, che hanno stimolate nelle presenti la gioia e la riconoscenza al Signore. L’esperienza è stata completata da celebrazioni eucaristiche presiedute dai Vescovi della regione, oltre che dall’accoglienza attenta dei Padri Passionisti e nelle altre strutture.
Sede dell’incontro del prossimo anno – 40° della promulgazione del rito e 30° della pubblicazione in Italia – sarà Loreto, dal 14 al 18 agosto. Per l’occasione si confida in una folta partecipazione di consacrate e consacrande anche da Milano. Dal 19 al 22 luglio, presso il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata a Isola Gran Sasso, nella diocesi di Teramo-Atri – tra le località segnate dal terremoto dell’aprile scorso -, si è tenuto l’incontro nazionale dell’Ordo Virginum delle diocesi italiane. Circa 140 le partecipanti, provenienti da oltre 60 diocesi. Come ogni anno, l’incontro si è svolto in un clima fraterno e libero, senza ufficialità istituzionale, rivelando il desiderio di conoscenza reciproca e di scambio fra le consacrate.Il tema trattato – “Verginità consacrata nel mondo: passione per Dio e passione per l’uomo” – è stato trattato da Paola Bignardi, già presidente nazionale dell’Ac, in riferimento a Maria, con una significativa aderenza al mistero di Nazareth e alla quotidianità. L’esperienza e gli scritti di San Paolo sono stati invece vivacemente rivisitati da don Emilio Cicconi S.S.P. e attraverso l’esercizio della Lectio Divina comunitaria nei vespri finali.Il momento più intenso è stato però la tavola rotonda nella quale cinque consacrate, stimolate da domande pertinenti – frutto del lavoro encomiabile del gruppo di collegamento – hanno mostrato spacccati di vita, di cammini spirituali, di fraternità e testimonianza, veri, ricchi, a tratti emozionanti, che hanno stimolate nelle presenti la gioia e la riconoscenza al Signore. L’esperienza è stata completata da celebrazioni eucaristiche presiedute dai Vescovi della regione, oltre che dall’accoglienza attenta dei Padri Passionisti e nelle altre strutture.Sede dell’incontro del prossimo anno – 40° della promulgazione del rito e 30° della pubblicazione in Italia – sarà Loreto, dal 14 al 18 agosto. Per l’occasione si confida in una folta partecipazione di consacrate e consacrande anche da Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi