Appuntamento in San Sigismondo, presso Sant'Ambrogio, sabato 17 ottobre alle 9, per l'adorazione e successivamente la messa


Redazione

Da alcuni anni un gruppo di Sinti e di Rom cristiani si raduna a Milano, presso la basilica di S. Ambrogio (precisamente nella chiesa di San Sigismondo, posta alla sinistra del tempio romanico), per una mattinata di preghiera con lo scopo di lodare e invocare il Signore per una maggiore diffusione della fede cattolica tra loro.
A questo appuntamento, che si terrà sabato 17 ottobre alle 9, sono invitati anche i sacerdoti e i fedeli ai quali sta a cuore questa missione molto particolare. Si farà l’esposizione del Ss. Sacramento e si reciterà l’Ora Terza. Poi in silenzio si pregherà liberamente fino alle 11, quando inizierà la celebrazione della messa. I partecipanti saranno accolti da monsignor Erminio De Scalzi, Abate di S. Ambrogio, che parteciperà anche ad alcuni momenti di adorazione.
In questo Anno Sacerdotale, in particolare, i Sinti e i Rom cattolici intendono ringraziare il Cuore Sacerdotale di Cristo per il dono dei preti nomadi, segno dell’Amore del Padre per il popolo dei gitani. Finora vi sono una settantina di preti nomadi nel mondo. È segnalata la loro presenza in 13 nazioni. Tra questi, citiamo l’italiano don Osvaldo Morelli. Per implorare dal Signore il dono della perseveranza e della santità per questi sacerdoti e per ottenere il dono di altre vocazioni a servizio del Regno di Dio tra il proprio popolo, viene proposta, inoltre, la recita ogni giovedì (o in altro giorno) di una preghiera scritta appositamente. Da alcuni anni un gruppo di Sinti e di Rom cristiani si raduna a Milano, presso la basilica di S. Ambrogio (precisamente nella chiesa di San Sigismondo, posta alla sinistra del tempio romanico), per una mattinata di preghiera con lo scopo di lodare e invocare il Signore per una maggiore diffusione della fede cattolica tra loro.A questo appuntamento, che si terrà sabato 17 ottobre alle 9, sono invitati anche i sacerdoti e i fedeli ai quali sta a cuore questa missione molto particolare. Si farà l’esposizione del Ss. Sacramento e si reciterà l’Ora Terza. Poi in silenzio si pregherà liberamente fino alle 11, quando inizierà la celebrazione della messa. I partecipanti saranno accolti da monsignor Erminio De Scalzi, Abate di S. Ambrogio, che parteciperà anche ad alcuni momenti di adorazione.In questo Anno Sacerdotale, in particolare, i Sinti e i Rom cattolici intendono ringraziare il Cuore Sacerdotale di Cristo per il dono dei preti nomadi, segno dell’Amore del Padre per il popolo dei gitani. Finora vi sono una settantina di preti nomadi nel mondo. È segnalata la loro presenza in 13 nazioni. Tra questi, citiamo l’italiano don Osvaldo Morelli. Per implorare dal Signore il dono della perseveranza e della santità per questi sacerdoti e per ottenere il dono di altre vocazioni a servizio del Regno di Dio tra il proprio popolo, viene proposta, inoltre, la recita ogni giovedì (o in altro giorno) di una preghiera scritta appositamente.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi