Insegnante a Seveso e Venegono, era stato assistente ecclesiastico generale dell'Azione Cattolica ambrosiana. Dal 2001 responsabile del Servizio diocesano per la famiglia, aveva collaborato strettamente con l'Arcivescovo alla realizzazione del Percorso pastorale triennale "L'amore di Dio è in mezzo a noi"

Mauro COLOMBO
Redazione

Don Silvano Caccia era nato a Trezzo sull’Adda (Milano) l’8 ottobre 1954. Ordinato sacerdote dal cardinale Carlo Maria Martini il 12 giugno 1982, nello stesso anno aveva cominciato a insegnare nel Seminario di Seveso. Dal 1985 al 1999 aveva insegnato alla Comunità propedeutica e al Seminario minore, di cui era diventato anche vicepreside.
Laureatosi in Pedagogia nel 1986, aveva ricoperto diversi incarichi all’interno dell’Azione Cattolica: assistente ecclesiastico dell’Acr nazionale dal 1998 e assistente ecclesiastico generale dell’Ac ambrosiana dal 2001.
Proprio nel 2001 aveva assunto la responsabilità del Servizio diocesano per la famiglia. In questa veste aveva collaborato strettamente con l’Arcivescovo alla realizzazione del Percorso pastorale triennale “L’amore di Dio è in mezzo a noi”.
Nell’ottobre scorso era stato nominato responsabile della nuova Comunità pastorale San Paolo a Giussano, formata da quattro parrocchie. Anche dopo questo nuovo incarico aveva continuato a occuparsi di Pastorale famigliare. A metà gennaio aveva partecipato all’Incontro mondiale delle famiglie di Città del Messico in veste di componente della delegazione della Chiesa italiana. Qualche settimana fa, all’interno della sua Comunità pastorale di Giussano, aveva promosso un incontro sull’esperienza di Città del Messico, in vista del prossimo appuntamento mondiale di Milano nel 2012. Don Silvano Caccia era nato a Trezzo sull’Adda (Milano) l’8 ottobre 1954. Ordinato sacerdote dal cardinale Carlo Maria Martini il 12 giugno 1982, nello stesso anno aveva cominciato a insegnare nel Seminario di Seveso. Dal 1985 al 1999 aveva insegnato alla Comunità propedeutica e al Seminario minore, di cui era diventato anche vicepreside.Laureatosi in Pedagogia nel 1986, aveva ricoperto diversi incarichi all’interno dell’Azione Cattolica: assistente ecclesiastico dell’Acr nazionale dal 1998 e assistente ecclesiastico generale dell’Ac ambrosiana dal 2001. Proprio nel 2001 aveva assunto la responsabilità del Servizio diocesano per la famiglia. In questa veste aveva collaborato strettamente con l’Arcivescovo alla realizzazione del Percorso pastorale triennale “L’amore di Dio è in mezzo a noi”.Nell’ottobre scorso era stato nominato responsabile della nuova Comunità pastorale San Paolo a Giussano, formata da quattro parrocchie. Anche dopo questo nuovo incarico aveva continuato a occuparsi di Pastorale famigliare. A metà gennaio aveva partecipato all’Incontro mondiale delle famiglie di Città del Messico in veste di componente della delegazione della Chiesa italiana. Qualche settimana fa, all’interno della sua Comunità pastorale di Giussano, aveva promosso un incontro sull’esperienza di Città del Messico, in vista del prossimo appuntamento mondiale di Milano nel 2012. – Il cordoglio dell’Arcivescovo e del cardinale Martini Il ricordo del cardinale Tettamanzi (video) Il ricordo/1: «A Giussano era già entrato nel cuore di tutti» Il ricordo/2: «Un “profeta” della Pastorale familiare» Il ricordo/3: «Aveva a cuore l’educazione dei ragazzi» Il ricordo/4: «La sua lezione in Ac» Il ricordo/5: La sua passione: la Chiesa come popolo di Dio Le messe in suo suffragioLa sua testimonianzada Città del Messico Così presentò la Lettera del Cardinale ai separati e divorziati

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi