Gli itinerari di evangelizzazione, promossi dall'Ufficio missionario e di Pastorale giovanile, sono un'occasione forte di incontro con la Buona Notizia per imparare a prendersi cura del proprio cammino personale facendoli sentire amati e accolti -

Carlo ROSSI
Redazione

Un progetto di "primo annuncio" rivolto ai giovani. Promosso dall’Ufficio per la Pastorale missionaria, in collaborazione con la Pastorale giovanile, si pone l’obiettivo di offrire la possibilità di avvicinare il centro del messaggio cristiano in modo semplice e senza «biglietti di ingresso» di frequenza o appartenenza a gruppi giovanili; in modo originale, ma non fuori dalla storia concreta della pastorale ordinaria; in modo libero da ogni passaggio successivo predefinito. Questi itinerari di evangelizzazione nascono dal desiderio di offrire ai giovani un’occasione forte di incontro con la Buona Notizia per imparare a prendersi cura del proprio cammino personale, facendoli sentire amati e accolti per quello che sono e per stimolarli a compiere scelte. Per cominciare a rispondere a queste e altre domande fondamentali vengono proposti due itinerari di riscoperta del Vangelo, con un confronto diretto con la Parola di Dio: Antiochia ed Effatà. Destinatari della proposta sono coloro che desiderano iniziare da capo un cammino di fede o vogliono mettersi seriamente in discussione; giovani desiderosi di dare o ridare vivacità al proprio essere cristiani; che, a partire da una situazione di ateismo pratico, coltivano l’interesse di venire a contatto con il messaggio del Vangelo; chi si sente "cristiano", ma non sa il perché; chi vuole capire se Dio c’entra con la sua vita; chi sente il bisogno di andare un po’ alle radici. Il terzo itinerario in fase di preparazione sarebbe poi diretto a quei giovani che desiderano portare ai loro coetanei la Buona Notizia di Gesù e a chi desidera rendersi protagonista dell’annuncio in prima persona. Antiochia è proposto ai giovani dai 17 ai 21 anni. «La prima volta non si scorda mai» è il titolo proposto. L’obiettivo è quello di sfidare giovani di quest’età a far tesoro del racconto dei primi discepoli e rivivere le vicende narrate nel Vangelo dall’inizio della predicazione di Gesù fino alla risurrezione. L’itinerario prevede tre week-end intensi sparsi durante tutto l’anno pastorale (dicembre-gennaio-aprile). Effatà invece è rivolto ai giovani dai 22 ai 30 anni su «Ricominciamo da tre: Tu, la Parola e gli altri». È un itinerario (formato da quattro weekend): l’obiettivo è provocare un vero e proprio salto di qualità, che comprenda l’incontro con la Buona Notizia che è Gesù, la scoperta-rivelazione di un Tu che amandoti ti libera, l’approfondimento e la cura della propria libertà liberata, chiamata a smascherare le paure e aprire all’affidamento a un Tu capace di amare gratuitamente e in modo disarmante. Info su Antiochia: 347.9700705 (Dario); antiochia@lacorsadelvangelo.net; su Effatà: 338.9941857 (Chiara); effata@lacorsadelvangelo.net. Un progetto di "primo annuncio" rivolto ai giovani. Promosso dall’Ufficio per la Pastorale missionaria, in collaborazione con la Pastorale giovanile, si pone l’obiettivo di offrire la possibilità di avvicinare il centro del messaggio cristiano in modo semplice e senza «biglietti di ingresso» di frequenza o appartenenza a gruppi giovanili; in modo originale, ma non fuori dalla storia concreta della pastorale ordinaria; in modo libero da ogni passaggio successivo predefinito. Questi itinerari di evangelizzazione nascono dal desiderio di offrire ai giovani un’occasione forte di incontro con la Buona Notizia per imparare a prendersi cura del proprio cammino personale, facendoli sentire amati e accolti per quello che sono e per stimolarli a compiere scelte. Per cominciare a rispondere a queste e altre domande fondamentali vengono proposti due itinerari di riscoperta del Vangelo, con un confronto diretto con la Parola di Dio: Antiochia ed Effatà. Destinatari della proposta sono coloro che desiderano iniziare da capo un cammino di fede o vogliono mettersi seriamente in discussione; giovani desiderosi di dare o ridare vivacità al proprio essere cristiani; che, a partire da una situazione di ateismo pratico, coltivano l’interesse di venire a contatto con il messaggio del Vangelo; chi si sente "cristiano", ma non sa il perché; chi vuole capire se Dio c’entra con la sua vita; chi sente il bisogno di andare un po’ alle radici. Il terzo itinerario in fase di preparazione sarebbe poi diretto a quei giovani che desiderano portare ai loro coetanei la Buona Notizia di Gesù e a chi desidera rendersi protagonista dell’annuncio in prima persona. Antiochia è proposto ai giovani dai 17 ai 21 anni. «La prima volta non si scorda mai» è il titolo proposto. L’obiettivo è quello di sfidare giovani di quest’età a far tesoro del racconto dei primi discepoli e rivivere le vicende narrate nel Vangelo dall’inizio della predicazione di Gesù fino alla risurrezione. L’itinerario prevede tre week-end intensi sparsi durante tutto l’anno pastorale (dicembre-gennaio-aprile). Effatà invece è rivolto ai giovani dai 22 ai 30 anni su «Ricominciamo da tre: Tu, la Parola e gli altri». È un itinerario (formato da quattro weekend): l’obiettivo è provocare un vero e proprio salto di qualità, che comprenda l’incontro con la Buona Notizia che è Gesù, la scoperta-rivelazione di un Tu che amandoti ti libera, l’approfondimento e la cura della propria libertà liberata, chiamata a smascherare le paure e aprire all’affidamento a un Tu capace di amare gratuitamente e in modo disarmante. Info su Antiochia: 347.9700705 (Dario); antiochia@lacorsadelvangelo.net; su Effatà: 338.9941857 (Chiara); effata@lacorsadelvangelo.net.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi