Dopo gli incontri per anni di ordinazione, il cammino si concluderà in Duomo il 20 maggio

Mauro COLOMBO
Redazione

Il cammino dell’Assemblea sinodale si è aperto il 28 ottobre scorso, in Duomo, con un intervento di monsignor Luciano Monari, vescovo di Brescia, sul tema “In ascolto della parola di Dio per una Chiesa aperta al futuro”.
A quel primo appuntamento hanno fatto seguito quattro incontri rivolti alle diverse zone pastorali: il 18 novembre a Gazzada per le zone II e IV, il 25 novembre a Seveso per le zone III e V, il 2 dicembre a Seveso per le zone VI e VII e il 20 gennaio a Milano per la zona I. Il relatore in questi casi è stato il vescovo ausiliare monsignor Franco Giulio Brambilla, sul tema “Ministri nella Chiesa di oggi guardando al domani”.
Con l’incontro del 3 marzo dai Padri Oblati di Rho si apre la fase delle Assemblee per anni di ordinazione: il primo incontro è rivolto ai sacerdoti degli anni 1991-2008. Tutto il clero è invitato a promuovere incontri spontanei (decanato, compagni di classe, amici, fasce d’età, associazioni e movimenti, ecc). Un momento importante per un ascolto reciproco, più disteso, che permetterà di giungere alle assemblee sinodali offrendo il proprio contributo, personale o di gruppo, in modo efficace e sintetico. A livello decanale può essere coinvolto il Consiglio pastorale decanale.
Le successive Assemblee sinodali del Clero per anni di ordinazione sono in programma (dalle 9.30 alle 16) il 4 marzo, sempre dai Padri Oblati di Rho, per gli anni 1976-1990; l’11 marzo al Seminario di Seveso (anni 1964-1975); l’1 aprile, ancora al Seminario di Seveso (anni 1933-1963). A questi incontri sarà presente il cardinale Tettamanzi con il Consiglio Episcopale. Per favorirne il maggior numero, gli interventi non dovranno superare il limite di tre minuti. Entro tre giorni prima degli incontri, sarà anche possibile inviare alla segreteria dell’Assemblea altri interventi scritti altrettanto sintetici. Nelle diverse assemblee i diaconi partecipano agli incontri della seconda e terza fascia per anni di ordinazioni.
Dopo la consegna all’Arcivescovo delle sintesi delle Assemblee sinodali redatte dalla segreteria, mercoledì 20 maggio, dalle 10 alle 12, il Cardinale presiederà in Duomo l’Assemblea sinodale conclusiva. Il cammino dell’Assemblea sinodale si è aperto il 28 ottobre scorso, in Duomo, con un intervento di monsignor Luciano Monari, vescovo di Brescia, sul tema “In ascolto della parola di Dio per una Chiesa aperta al futuro”.A quel primo appuntamento hanno fatto seguito quattro incontri rivolti alle diverse zone pastorali: il 18 novembre a Gazzada per le zone II e IV, il 25 novembre a Seveso per le zone III e V, il 2 dicembre a Seveso per le zone VI e VII e il 20 gennaio a Milano per la zona I. Il relatore in questi casi è stato il vescovo ausiliare monsignor Franco Giulio Brambilla, sul tema “Ministri nella Chiesa di oggi guardando al domani”.Con l’incontro del 3 marzo dai Padri Oblati di Rho si apre la fase delle Assemblee per anni di ordinazione: il primo incontro è rivolto ai sacerdoti degli anni 1991-2008. Tutto il clero è invitato a promuovere incontri spontanei (decanato, compagni di classe, amici, fasce d’età, associazioni e movimenti, ecc). Un momento importante per un ascolto reciproco, più disteso, che permetterà di giungere alle assemblee sinodali offrendo il proprio contributo, personale o di gruppo, in modo efficace e sintetico. A livello decanale può essere coinvolto il Consiglio pastorale decanale.Le successive Assemblee sinodali del Clero per anni di ordinazione sono in programma (dalle 9.30 alle 16) il 4 marzo, sempre dai Padri Oblati di Rho, per gli anni 1976-1990; l’11 marzo al Seminario di Seveso (anni 1964-1975); l’1 aprile, ancora al Seminario di Seveso (anni 1933-1963). A questi incontri sarà presente il cardinale Tettamanzi con il Consiglio Episcopale. Per favorirne il maggior numero, gli interventi non dovranno superare il limite di tre minuti. Entro tre giorni prima degli incontri, sarà anche possibile inviare alla segreteria dell’Assemblea altri interventi scritti altrettanto sintetici. Nelle diverse assemblee i diaconi partecipano agli incontri della seconda e terza fascia per anni di ordinazioni.Dopo la consegna all’Arcivescovo delle sintesi delle Assemblee sinodali redatte dalla segreteria, mercoledì 20 maggio, dalle 10 alle 12, il Cardinale presiederà in Duomo l’Assemblea sinodale conclusiva.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi