Corsi per il personale che opera nell'ambito sanitario e convegni di aggiornamento

Carlo ROSSI
Redazione

Dal Percorso pastorale indicato dal cardinale Tettamanzi per quest’anno, il Servizio per la Pastorale della salute ha fatto alcune scelte prioritarie.
Innanzitutto la formazione di tutto il personale che opera nell’ambito sanitario: degli assistenti spirituali attraverso un biennio di formazione alla pastorale sanitaria; per i cappellani corsi di aggiornamento sulla missionarietà e sull’annuncio del Vangelo tra i malati; per i volontari che visitano i malati nelle loro case, corsi a livello decanale di dialogo e relazione di aiuto.
Sono previsti anche tre convegni. Il primo, il 18 aprile, sul e per il volontario, dal titolo “Un’umanità ferita, al limite e disabile? Uomini e donne fuori dal comune con cui creare inedite polifonie”. Un’attenzione particolare è rivolta ai disabili per creare un vero inserimento nel tessuto sociale. Interverrà Licia Sbattella, fondatrice e direttore scientifico di Esagramma, la speciale orchestra anche con musicisti disabili. Il secondo è un convegno sull’assistenza domiciliare, il 23 maggio, su come può essere coordinata l’azione di assistenza e di accompagnamento dei malati soli dimessi dall’ospedale che rientrano nelle loro case. Questo incontro è promosso per individuare le strategie per una proficua intesa tra il pubblico e l’associazionismo cristiano. Infine, un terzo convegno di bioetica in ottobre. Dal Percorso pastorale indicato dal cardinale Tettamanzi per quest’anno, il Servizio per la Pastorale della salute ha fatto alcune scelte prioritarie.Innanzitutto la formazione di tutto il personale che opera nell’ambito sanitario: degli assistenti spirituali attraverso un biennio di formazione alla pastorale sanitaria; per i cappellani corsi di aggiornamento sulla missionarietà e sull’annuncio del Vangelo tra i malati; per i volontari che visitano i malati nelle loro case, corsi a livello decanale di dialogo e relazione di aiuto.Sono previsti anche tre convegni. Il primo, il 18 aprile, sul e per il volontario, dal titolo “Un’umanità ferita, al limite e disabile? Uomini e donne fuori dal comune con cui creare inedite polifonie”. Un’attenzione particolare è rivolta ai disabili per creare un vero inserimento nel tessuto sociale. Interverrà Licia Sbattella, fondatrice e direttore scientifico di Esagramma, la speciale orchestra anche con musicisti disabili. Il secondo è un convegno sull’assistenza domiciliare, il 23 maggio, su come può essere coordinata l’azione di assistenza e di accompagnamento dei malati soli dimessi dall’ospedale che rientrano nelle loro case. Questo incontro è promosso per individuare le strategie per una proficua intesa tra il pubblico e l’associazionismo cristiano. Infine, un terzo convegno di bioetica in ottobre.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi