Carlo ROSSI
Redazione Diocesi

Sulla via di Damasco il Crocifisso, sfolgorante di luce, si mostra a Saulo. Il cavallo freme, l’elmo cade, il persecutore afferrato da Cristo diviene apostolo. Il suo nome e la sua vita sono cambiati per sempre dal mistero della misericordia divina. Ogni elemento della tradizione iconografica dell’evento è di immediato richiamo alla realizzazione della scena di conversione, che ha dato uno sviluppo alla testimonianza del Risorto, liberando l’uomo dalla sudditanza alle leggi ferree che comprimevano il capo come l’elmo, caduto a terra, e sostituito dalla luce del Risorto, nuova e unica non marcescibile corazza. Sulla via di Damasco il Crocifisso, sfolgorante di luce, si mostra a Saulo. Il cavallo freme, l’elmo cade, il persecutore afferrato da Cristo diviene apostolo. Il suo nome e la sua vita sono cambiati per sempre dal mistero della misericordia divina. Ogni elemento della tradizione iconografica dell’evento è di immediato richiamo alla realizzazione della scena di conversione, che ha dato uno sviluppo alla testimonianza del Risorto, liberando l’uomo dalla sudditanza alle leggi ferree che comprimevano il capo come l’elmo, caduto a terra, e sostituito dalla luce del Risorto, nuova e unica non marcescibile corazza.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi