Un week-end di formazione a Triuggio rivolto ai responsabili della Pastorale familiare decanale e ad altri operatori impegnati attivamente sul territorio

di Luisa BOVE
Redazione

“Accompagnare i gruppi familiari” è il titolo del week-end di formazione che si terrà presso Villa Sacro Cuore di Triuggio il 7 e 8 novembre (dalle 14.30 di sabato alle 16 di domenica), promosso dal Servizio per la famiglia e dalle Scuole diocesane operatori pastorali (Sdop). Nel fine settimana saranno affrontati due temi, spiega il responsabile Alfonso Colzani: «Il sabato pomeriggio rifletteremo sulle linee evolutive a partire dal libro Sono io in mezzo a voi (Centro Ambrosiano/Itl, 154 pagine, 12 euro), in vendita da questa settimana e che riporta gli atti del convegno del 6 aprile 2008 sui gruppi familiari svoltosi in sei zone pastorali». Sarà questo un «riferimento importante» per il cammino dei gruppi familiari della Diocesi ambrosiana. Sempre rispetto alle linee evolutive, continua Colzani, «vogliamo proporre una sorta di laboratorio sull’utilizzo della Parola nel gruppo familiare».
Domenica 8 novembre interverranno alla due-giorni i coniugi Gilberto Gillini e Mariateresa Zattoni, membri tra l’altro della Consulta nazionale della famiglia della Cei, sullo stile di conduzione dei gruppi familiari. I partecipanti saranno coinvolti ancora in attività di laboratorio.
«I due temi affrontati sono pensati in sintonia con il nostro programma pastorale – spiega il responsabile diocesano -, che è quello di dare forza a questa esperienza già molto presente, ma non ancora così diffusa a livello capillare come pastorale ordinaria». Per questo il week-end di formazione è rivolto ai responsabili della Pastorale familiare decanale e ad altre coppie già impegnate attivamente sul territorio. Lo scopo infatti è «di offrire loro maggior sicurezza nella gestione dei gruppi e porre i presupposti per una sorta di azione missionaria». Questo significa che «se c’è una persona in decanato che ha buone capacità e autonomia può mettersi a disposizione nei confronti anche di altre parrocchie che vogliono avviare un nuovo gruppo». La due-giorni quindi «non è per neofiti, ma per persone che già operano sul territorio e hanno una corretta conoscenza del contesto nel quale sono inseriti. Sono quindi in grado di diventare punto di riferimento e di diffusione di questa esperienza».
«Chiediamo ai decanati – conclude Colzani -, di contribuire alla spesa del week end di formazione per non pesare solo sulle spalle della coppia». Il suggerimento è quello di lasciare a carico dei partecipanti solo il 30% del costo complessivo di 110 euro.
Le iscrizioni, aperte fino al 18 ottobre, si raccolgono presso Sdop (tel. 02.58391315 – fax 02.58391345 – sdop@diocesi.milano.it). Info: www.chiesadimilano.it/famiglia. “Accompagnare i gruppi familiari” è il titolo del week-end di formazione che si terrà presso Villa Sacro Cuore di Triuggio il 7 e 8 novembre (dalle 14.30 di sabato alle 16 di domenica), promosso dal Servizio per la famiglia e dalle Scuole diocesane operatori pastorali (Sdop). Nel fine settimana saranno affrontati due temi, spiega il responsabile Alfonso Colzani: «Il sabato pomeriggio rifletteremo sulle linee evolutive a partire dal libro Sono io in mezzo a voi (Centro Ambrosiano/Itl, 154 pagine, 12 euro), in vendita da questa settimana e che riporta gli atti del convegno del 6 aprile 2008 sui gruppi familiari svoltosi in sei zone pastorali». Sarà questo un «riferimento importante» per il cammino dei gruppi familiari della Diocesi ambrosiana. Sempre rispetto alle linee evolutive, continua Colzani, «vogliamo proporre una sorta di laboratorio sull’utilizzo della Parola nel gruppo familiare».Domenica 8 novembre interverranno alla due-giorni i coniugi Gilberto Gillini e Mariateresa Zattoni, membri tra l’altro della Consulta nazionale della famiglia della Cei, sullo stile di conduzione dei gruppi familiari. I partecipanti saranno coinvolti ancora in attività di laboratorio.«I due temi affrontati sono pensati in sintonia con il nostro programma pastorale – spiega il responsabile diocesano -, che è quello di dare forza a questa esperienza già molto presente, ma non ancora così diffusa a livello capillare come pastorale ordinaria». Per questo il week-end di formazione è rivolto ai responsabili della Pastorale familiare decanale e ad altre coppie già impegnate attivamente sul territorio. Lo scopo infatti è «di offrire loro maggior sicurezza nella gestione dei gruppi e porre i presupposti per una sorta di azione missionaria». Questo significa che «se c’è una persona in decanato che ha buone capacità e autonomia può mettersi a disposizione nei confronti anche di altre parrocchie che vogliono avviare un nuovo gruppo». La due-giorni quindi «non è per neofiti, ma per persone che già operano sul territorio e hanno una corretta conoscenza del contesto nel quale sono inseriti. Sono quindi in grado di diventare punto di riferimento e di diffusione di questa esperienza».«Chiediamo ai decanati – conclude Colzani -, di contribuire alla spesa del week end di formazione per non pesare solo sulle spalle della coppia». Il suggerimento è quello di lasciare a carico dei partecipanti solo il 30% del costo complessivo di 110 euro.Le iscrizioni, aperte fino al 18 ottobre, si raccolgono presso Sdop (tel. 02.58391315 – fax 02.58391345 – sdop@diocesi.milano.it). Info: www.chiesadimilano.it/famiglia. Domenica di spiritualità a Villa Sacro Cuore – A Villa Sacro Cuore di Triuggio, domenica 25 ottobre (h 9.15-16), si terrà il primo di una serie di incontri domenicali di spiritualità per coppie sul tema “Famiglia in cammino. Risorse e ostacoli per realizzare la vocazione coniugale”. Predicatore sarà don Paolo Ciotti, che solleciterà riflessioni di spiritualità coniugale alla luce della Parola di Dio, letta nella tradizione della Chiesa e di una antropologia cristiana in ascolto della psicologia relazionale. A ogni incontro verranno indicati brani biblici, fornito materiale e indicazioni di compiti e approfondimenti possibili da svolgere a casa. Info: tel. 0362.919322. – – I 15 anni del Centro giovani coppie – Un aiuto ai figli di divorziati – Una catechesi sull’emergenza educativa

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi