Martedì 13 "Caritas in Veritate. Economia, finanza e politica: perché rimettere l'etica al centro" a Cusano Milanino; venerdì 16 "Caritas in Veritate, caleidoscopio di una nuova economia" all'Ambrosianeum di Milano


Redazione Diocesi

Caritas in Veritate, l’ultima enciclica di Benedetto XVI, ispira due incontri in programma nei prossimi giorni.
Martedì 13 ottobre, alle 21, a Cusano Milanino, presso il Teatro Giovanni XXIII (viale Matteotti 57), a cura del centro culturale “Giovanni XXIII” e delle parrocchie San Martino e Regina Pacis di Cusano Milanino, si terrà un incontro sul tema “Caritas in Veritate. Economia, finanza e politica: perché rimettere l’etica al centro”. Sarà una valida occasione per conoscere l’enciclica sociale di Benedetto XVI e valutare il grande contributo di idee e proposte, con l’aiuto dei relatori: Marco Di Giacomo, responsabile Banca Etica di Milano; monsignor Eros Monti, vicario episcopale della Diocesi di Milano per la Vita sociale e la formazione all’impegno socio-politico; Franco Monaco, già parlamentare. Il Papa ci ricorda nell’enciclica che l’attività economica deve essere «strutturata eticamente». Perché a una crisi economica come quella attuale non è mai estranea una crisi morale. «L’etica – dice il cardinale Tettamanzi – non è una aggiunta all’economia, ma ne è il fondamento. Sempre, quando si calpesta l’etica, sulla breve o lunga distanza, a pagarne le gravissime conseguenze sono l’uomo, la società, la natura, e l’economia stessa».
Venerdì 16 ottobre, alle 17.45, a Milano presso l’Ambrosianeum (via Delle Ore 3), si terrà una tavola rotonda su “Caritas in Veritate, caleidoscopio di una nuova economia”. Aprirà i lavori Marco Garzonio, presidente Ambrosianeum. Interverranno Mariella Enoc, vice presidente Fondazione Cariplo, Vittorio Coda, presidente Consiglio di Gestione del Banco Popolare, monsignor Severino Pagani, responsabile Pastorale giovanile della Diocesi di Milano, Daniele Checchi, economista e docente presso l’Università degli Studi di Milano. Modererà Gianni Vernocchi, presidente “Etica, dignità e valori – Associazione Stakeholders Aziende di Credito Onlus”. La tavola rotonda intende sviluppare temi fondamentali, quali il ruolo della famiglia per lo sviluppo, l’esigenza di affermare una sensibilità etica nella vita economica, la necessità di armonizzare i molteplici interessi coinvolti nella vita dell’impresa sino alle concrete iniziative per promuovere la solidarietà con i Paesi poveri. Il titolo dell’incontro punta a mettere in luce le straordinarie indicazioni fornite da Benedetto XVI per costruire sulla fiducia e sulla solidarietà un futuro per una crescita sostenibile, condivisa e stabile della comunità nazionale. Caritas in Veritate, l’ultima enciclica di Benedetto XVI, ispira due incontri in programma nei prossimi giorni.Martedì 13 ottobre, alle 21, a Cusano Milanino, presso il Teatro Giovanni XXIII (viale Matteotti 57), a cura del centro culturale “Giovanni XXIII” e delle parrocchie San Martino e Regina Pacis di Cusano Milanino, si terrà un incontro sul tema “Caritas in Veritate. Economia, finanza e politica: perché rimettere l’etica al centro”. Sarà una valida occasione per conoscere l’enciclica sociale di Benedetto XVI e valutare il grande contributo di idee e proposte, con l’aiuto dei relatori: Marco Di Giacomo, responsabile Banca Etica di Milano; monsignor Eros Monti, vicario episcopale della Diocesi di Milano per la Vita sociale e la formazione all’impegno socio-politico; Franco Monaco, già parlamentare. Il Papa ci ricorda nell’enciclica che l’attività economica deve essere «strutturata eticamente». Perché a una crisi economica come quella attuale non è mai estranea una crisi morale. «L’etica – dice il cardinale Tettamanzi – non è una aggiunta all’economia, ma ne è il fondamento. Sempre, quando si calpesta l’etica, sulla breve o lunga distanza, a pagarne le gravissime conseguenze sono l’uomo, la società, la natura, e l’economia stessa».Venerdì 16 ottobre, alle 17.45, a Milano presso l’Ambrosianeum (via Delle Ore 3), si terrà una tavola rotonda su “Caritas in Veritate, caleidoscopio di una nuova economia”. Aprirà i lavori Marco Garzonio, presidente Ambrosianeum. Interverranno Mariella Enoc, vice presidente Fondazione Cariplo, Vittorio Coda, presidente Consiglio di Gestione del Banco Popolare, monsignor Severino Pagani, responsabile Pastorale giovanile della Diocesi di Milano, Daniele Checchi, economista e docente presso l’Università degli Studi di Milano. Modererà Gianni Vernocchi, presidente “Etica, dignità e valori – Associazione Stakeholders Aziende di Credito Onlus”. La tavola rotonda intende sviluppare temi fondamentali, quali il ruolo della famiglia per lo sviluppo, l’esigenza di affermare una sensibilità etica nella vita economica, la necessità di armonizzare i molteplici interessi coinvolti nella vita dell’impresa sino alle concrete iniziative per promuovere la solidarietà con i Paesi poveri. Il titolo dell’incontro punta a mettere in luce le straordinarie indicazioni fornite da Benedetto XVI per costruire sulla fiducia e sulla solidarietà un futuro per una crescita sostenibile, condivisa e stabile della comunità nazionale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi