L'annuale incontro promosso dallo sportello Anania per l'adozione e l'affido si terrà sabato 31 gennaio a Giussano

Marco BIALETTI
Redazione

Per il terzo anno di fila lo sportello Anania, il servizio di orientamento su adozione e affido promosso nel 2006 dal Sevizio Famiglia della Diocesi e dalla Caritas ambrosiana, offre l’occasione per riflettere sui temi dell’accoglienza attraverso il convegno “Affacciarsi sull’esistenza dell’altro. Riscoprire la ricchezza dell’incontro per diventare comunità accoglienti, che si svolgerà sabato 31 gennaio dalle 9 alle 13 presso la parrocchia Santi Filippo e Giacomo di Giussano.
Dopo il convegno di Milano “Abitiamo l’accoglienza” e quello di Rho “Accogliere ed essere accolti: i bambini e le famiglie”, stavolta sarà la zona pastorale di Monza a ospitare l’incontro, all’interno dell’annuale convegno della Caritas di zona. Questa volta la riflessione porterà alla radice del tema dell’accoglienza, concentrandosi sulle relazioni all’interno delle famiglie che vivono nella stessa comunità.
Un argomento che si ispira direttamente alla lettera pastorale di quest’anno, laddove il cardinal Tettamanzi invita le famiglie a per contrastare «la tendenza anonima e nomade di molte condizioni di vita contemporanea che rendono le persone abitatori indifferenti di non luoghi, come oggi si dice», osservando che «la famiglia ha ancora la straordinaria vocazione di mostrare che è ancora possibile abitare in un quartiere senza essere sconosciuti gli uni agli altri».
Obiettivo del convegno è dunque riscoprire i valori dell’incontrarsi, del vicinato solidale, dell’aprire le porte della propria casa, dl sostenere le fragilità delle famiglie da parte di altre famiglie. Interverranno don Silvano Caccia, responsabile della comunità pastorale San Paolo di Giussano, padre Camillo Ripamonti della rivista «Aggiornamenti sociali» e alcune famiglie che racconteranno le proprie esperienze di incontro e accoglienza.
Per informazioni e iscrizioni: sportello Anania: tel. 0276037343 (il mattino dalle 9 alle 13); anania@caritas.it Per il terzo anno di fila lo sportello Anania, il servizio di orientamento su adozione e affido promosso nel 2006 dal Sevizio Famiglia della Diocesi e dalla Caritas ambrosiana, offre l’occasione per riflettere sui temi dell’accoglienza attraverso il convegno “Affacciarsi sull’esistenza dell’altro. Riscoprire la ricchezza dell’incontro per diventare comunità accoglienti, che si svolgerà sabato 31 gennaio dalle 9 alle 13 presso la parrocchia Santi Filippo e Giacomo di Giussano.Dopo il convegno di Milano “Abitiamo l’accoglienza” e quello di Rho “Accogliere ed essere accolti: i bambini e le famiglie”, stavolta sarà la zona pastorale di Monza a ospitare l’incontro, all’interno dell’annuale convegno della Caritas di zona. Questa volta la riflessione porterà alla radice del tema dell’accoglienza, concentrandosi sulle relazioni all’interno delle famiglie che vivono nella stessa comunità.Un argomento che si ispira direttamente alla lettera pastorale di quest’anno, laddove il cardinal Tettamanzi invita le famiglie a per contrastare «la tendenza anonima e nomade di molte condizioni di vita contemporanea che rendono le persone abitatori indifferenti di non luoghi, come oggi si dice», osservando che «la famiglia ha ancora la straordinaria vocazione di mostrare che è ancora possibile abitare in un quartiere senza essere sconosciuti gli uni agli altri».Obiettivo del convegno è dunque riscoprire i valori dell’incontrarsi, del vicinato solidale, dell’aprire le porte della propria casa, dl sostenere le fragilità delle famiglie da parte di altre famiglie. Interverranno don Silvano Caccia, responsabile della comunità pastorale San Paolo di Giussano, padre Camillo Ripamonti della rivista «Aggiornamenti sociali» e alcune famiglie che racconteranno le proprie esperienze di incontro e accoglienza.Per informazioni e iscrizioni: sportello Anania: tel. 0276037343 (il mattino dalle 9 alle 13); anania@caritas.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi