L'iniziativa è proposta dalla Pastorale giovanile. Tra gli argomenti: Madre Teresa, sessualità, dialogo con l'islam, politica dell'immigrazione, forme di dipendenza. Primo appuntamento il 18 ottobre


Redazione

15/10/2008

A partire dal 18 ottobre, il Servizio Giovani della Pastorale giovanile della diocesi attiverà anche quest’anno i Laboratori della fede. La possibilità di partecipare è offerta a ragazzi e ragazze (dai 20 ai 35 anni) che vogliono condividere una ricerca personale e comunitaria su un aspetto della vita, alla luce della fede.

Si tratta di una iniziativa ormai consolidata nel corso di questi anni, che ha visto la partecipazione di centinaia di giovani provenienti da tutta la diocesi. Ogni laboratorio coinvolge gruppi dai 20 ai 50 ragazzi e li stimola a ritrovare il gusto per la vita di gruppo, la passione per il mondo e il desiderio di un incontro decisivo con la persona di Gesù.

Gli undici laboratori di questo anno pastorale sono divisi in tre aree di contenuti e si riferiscono alla conoscenza di Gesù e alla vita spirituale, alla crescita nella comunità e alla responsabilità verso il mondo. Ogni laboratorio prevede quattro incontri, in diversi luoghi significativi di Milano e del territorio diocesano, al sabato dalle 15 alle 19, nei giorni 18 e 25 ottobre e 8 e 15 novembre (eventuali variazioni di date vengono comunicate ai partecipanti al momento dell’iscrizione oltre che sul sito del Servizio Giovani).

Non si tratta di una serie di lezioni frontali o di conferenze, quanto piuttosto di un’occasione per ascoltare testimonianze, condividere esperienze, riflettere personalmente e in gruppo. Èsignificativa anche la presenza di ospiti molto qualificati che, di volta in volta, sono invitati a partecipare agli incontri contribuendo a rendere alta la qualità della discussione e ad aiutare i giovani a fare un po’ di luce e chiarezza nella nebbia dei dubbi.

Questi i titoli e i temi dei laboratori: – Prima area (“Gesù e la vita spirituale”): “Una matita nelle mani di Dio” sulla figura di Madre Teresa di Calcutta; “Perché parli lo spirito”, una introduzione alla “direzione spirituale”; “Maschio e femmina” affronta la differenza di genere maschile e femminile; “Verso Gerusalemme” sulla pace in Terra Santa; – Seconda area (“La Chiesa e la vita comune”): “I colori della fede” sui linguaggi giovanili attraverso le forme del vestito e del cibo; “Amen! Insciallah!” sul dialogo tra cristiani e musulmani; “Cuori violenti”, viaggio nel disagio e nella criminalità giovanili; – Terza area (“Il mondo, le opere e i giorni”): “Pillole di vita” sul tema della vita nascente; “E io che ci posso fare?” sul rapporto tra la carità e i diritti; “Le politiche dell’immigrazione in Italia”; “Sulla cresta dell’onda” sulle diverse forme di dipendenza.

Info e iscrizioni (fino al 15 ottobre): tel. 02.58391330 – giovani@diocesi.milano.it -www.chiesadimilano.it/giovani

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi