Sommario sommario sommarietto sommario sommarietto sommario sommarietto sommario sommarietto sommario


Redazione

Profondamente addolorato per la morte del suo fratello nell’episcopato, il Vescovo della diocesi di Como monsignor Diego Coletti si è così espresso:

«Ho visto per l’ultima volta il Vescovo Alessandro qualche giorno fa. Ci siamo scambiati un abbraccio e reciprocamente la benedizione del Signore. Abbiamo pregato brevemente insieme. L’ho trovato sereno e determinato come sempre, capace di affrontare la prospettiva della morte con grande dignità e coraggio, persino con una punta di ironia. Come dovrebbe essere per ogni cristiano, convinto che questo passaggio, pur rimanendo drammatico, significa entrare nella vita. L’unico rammarico del Vescovo Alessandro era quello di essere tenuto lontano dal confessionale e dal suo tavolo di lavoro. Ora siamo tutti più poveri: la Chiesa di Como, la stessa comunità cittadina e diocesana, il mondo della comunicazione e della cultura. Nell’orizzonte della fede chiediamo al Signore, per il nostro amico e padre Vescovo, la Luce e la Pace nell’abbraccio della sua misericordia».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi