I media cattolici, ambrosiani e non, seguono con attenzione l'entrata in vigore delle nuove letture. Con il numero di novembre de Il Segno il primo inserto di una serie di nove speciali sull'argomento


Redazione

29/10/2008

L’entrata in vigore delle nuove letture è seguita passo passo dagli strumenti della comunicazione catolica. Radio Mater (fm 95.3), emittente di don Mario Galbiati a diffusione nazionale, trasmetterà la Messa ambrosiana con il nuovo rito tutte le domeniche alle 9.30 in diretta dal Duomo di Milano a partire dalla prima di Avvento, il 16 novembre. Per conoscere tutte le frequenze: www.radiomater.org.

Un’attenzione che sarà viva, naturalmente, anche su Radio Marconi (fm 94.8), emittente dei paolini e della diocesi, che a partire dall’Avvento tutte le mattine alle 6.50 trasmetterà un commento alle letture del giorno del nuovo Lezionario.

La novità liturgica sarà trattata anche dal mensile diocesano Il Segno, che a partire dal numero di novembre pubblica una serie di speciali dedicati al nuovo Lezionario ambrosiano. Il primo numero si concentra sulle novità che il Lezionario porta con sé in relazione all’Avvento. Gli speciali saranno nove in tutto: quello di dicembre si concentrerà sul tempo di Natale; seguirà, a gennaio, il tempo dopo l’Epifania; a febbraio la Quaresima; il numero di marzo porterà l’attenzione sulla Settimana Santa; quello di aprile sul tempo pasquale; a maggio sarà la volta del tempo dopo Pentecoste; a luglio affronterà il tempo dopo il martirio di Giovanni il Precursore; infine, nel numero estivo, si leggeranno le novità che il nuovo Lezionario prevede per il tempo dopo la Dedicazione.

Ogni numero, oltre a passare in rassegna le peculiarità di quel tempo liturgico, propone anche una introduzione alle letture bibliche relative (ci sarà anche uno specchietto che riporterà gli estremi delle letture), oltre che un approfondimento al cosiddetto "tema prevalente", che per quanto riguarda l’Avvento, per esempio, è il tema della profezia.

Non mancheranno proposte concrete, spunti di riflessione e di approfondimento “tagliati” sulle esigenze di famiglie e catechisti. Leggeri e gradevoli dal punto di vista della grafica, gli speciali sul lezionario saranno anche corredati da piccoli box di facile lettura, nei quali si risponderà ad alcune semplici domande: cos’è il lezionario? Perché è stato cambiato? Com’è strutturato?

Infine, una curiosità: il Pontificio istituto ambrosiano di musica sacra di Milano, che già da un anno offre la traduzione della liturgia della Parola delle Messe festive ambrosiane in 4 lingue (inglese, francese, spagnolo e tedesco), a partire dalla prima domenica di Avvento riporterà sul proprio sito internet www.unipiams.org i testi e le traduzioni del nuovo Lezionario. (s.c.)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi