Un workshop organizzato dal Politecnico di Milano con la partecipazione di diversi esperti e operatori del settore. Si parlerà del caso di successo di “Olga’s”, creato dal Celim in Zambia

Olga's

Come creare sviluppo attraverso l’offerta di strutture ricettive che contribuiscano in modo positivo ed equo allo sviluppo socio-economico delle comunità locali? Il settore non profit è un possibile motore di sviluppo? Con quali premesse e a condizioni? Come creare strutture ricettive che creino sviluppo e sostenibilità nel lungo termine? E infine, quali sono le attuali tendenze e le prospettive per il turismo responsabile? Partendo dall’esempio di Olga’s – the Italian Corner, progetto di successo di Celim, un workshop organizzato dal Politecnico di Milano mercoledì 19 giugno, dalle 16 alle 19.30, nell’Aula Gamma della Scuola di Architettura (via Ampère 2, Milano), si propone di rispondere a questi interrogativi grazie al contributo di diversi esperti e operatori del settore.

Nel centro di Livingstone, importante località turistica dello Zambia a pochi chilometri dalle spettacolari Cascate Vittoria, Celim ha creato la struttura non profit Olga’s, un ristorante italiano con guest house che con i suoi proventi sostiene il centro di formazione professionale per giovani in difficoltà Youth Community Training Center. Il centro offre a centinaia di giovani corsi gratuiti di catering, falegnameria, sartoria, idraulica, informatica e costruzione edile, aprendo loro la strada verso un futuro migliore.

Olga’s è divenuto un eccellente esempio di best practice di turismo sostenibile e responsabile. Grazie all’ottima gestione e alla qualità del servizio raggiunti, è ora un punto di riferimento sia per i numerosi turisti che ogni anno visitano le cascate, sia per la popolazione locale. Sulla base del successo del ristorante (si parla di 30 dipendenti, 40-200 coperti ogni giorno) nel 2012 è stata realizzata la guest house e sono stati condotti corsi di formazione per gli studenti del YCTC su tecniche costruttive innovative a basso impatto ambientale e energie rinnovabili, grazie al supporto finanziario di privati, della Fondazione Cariplo e al coordinamento del Politecnico di Milano.

Olga’s propone un nuovo modello di struttura ricettiva locale. Il progetto colma infatti un vuoto in termini di offerta turistica locale, proponendo un modello replicabile in modo diffuso in un territorio dalle grandi potenzialità turistiche, ma scarse risorse economiche locali, perché si basa su piccole strutture facilmente realizzabili e sostenibili, gestibili anche a livello familiare e costruite con materiali e tecniche reperibili in loco e con investimenti contenuti.

Al workshop intervengono Sandro Balducci (prorettore del Politecnico), Bruna Bellini (Fondazione Cariplo), Stefano Brambilla (rivista Touring), Matteo Crovetto e Giuseppe Damiano (Celim Milano), Lidia Diappi e Marina Molon (Dastu Polimi), Stefania Rigiroli (Evolution Travel), Moreno Rognoni (Press Tours), Alfredo Somoza (Ass. Italiana Turismo Responsabile), Maria Teresa Vecchiattini (ViaggiSolidali), Lucia Wegner (Center for Development Innovation).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi