L'Arcivescovo di Milano ha guidato al Quirinale una delegazione dell'Istituto Toniolo (di cui è presidente), presentando al Capo dello Stato i contenuti del "Rapporto" curato dall'Istituto sulla condizione giovanile in Italia

Scola_Napolitano
Roma - Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso dell'incontro con S.Em. Rev.ma il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano e Presidente dell'Istituto Toniolo, accompagnato da una delegazione dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, in occasione della presentazione del Rapporto Giovani 2013. Da sinistra nella foto il Presidente della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti e il Rettore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, Franco Anelli. oggi 28 gennaio 2014. (Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Questa mattina il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto nel suo studio privato il Presidente dell’Istituto Toniolo, il cardinale Angelo Scola. L’Arcivescovo di Milano era accompagnato dal direttore dell’Istituto Toniolo Enrico Fusi, dal rettore dell’Università Cattolica professor Franco Anelli, dalla professoressa Paola Bignardi (coordinatrice del gruppo di ricerca del Rapporto Giovani), dal professor Alessandro Rosina (coordinatore scientifico del Rapporto) e dall’avvocato Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo e partner del Rapporto.

Il cardinale Scola ha presentato al presidente Napolitano le finalità del Rapporto Giovani, la prima e unica indagine completa sulla condizione giovanile in Italia, «nata per offrire una lettura scientifica e affidabile dell’universo giovanile italiano in questo tempo di rapidi mutamenti». Il presidente Napolitano ha ascoltato con interesse la presentazione del Rapporto, prestando particolare attenzione ai temi del lavoro e dell’imprenditoria giovanile, della scuola, della relazione tra formazione e ingresso nella professione, della famiglia, del futuro e del volontariato.

«È stato un incontro molto cordiale e intenso – ha spiegato al termine il cardinale Scola -, un’occasione privilegiata per condividere il lavoro di indagine del Rapporto Giovani, un contributo al Paese per far conoscere la realtà dei giovani, superando i numerosi stereotipi che circolano sui ragazzi. Il Rapporto Giovani, insieme alle Borse di studio, ai collegi, ai progetti di formazione internazionali, è un contributo che l’Istituto Toniolo offre agli studenti dell’Università Cattolica e alla realtà giovanile».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi