Redazione

«Un’enorme catastrofe»: così la Caritas Italiana descrive il violentissimo sisma che ha colpito ieri Port au Prince, la capitale di Haiti, provocando migliaia di vittime e danni. «Haiti è il Paese più povero dell’America Latina – ricorda Caritas Italiana – ed è periodicamente provato da calamità naturali e crisi sociali. Dei circa nove milioni di abitanti – su una superficie che è poco più di quella della Sicilia – oltre la metà vive con meno di un dollaro al giorno».
La Caritas di Haiti, nata nel 1975, oltre agli impegni nei settori di base come l’alimentazione, la salute, l’educazione e l’abitazione, lo sviluppo integrale, si è sempre attivata in ogni emergenza. «Anche in questa occasione – spiegano – ha avviato aiuti d’urgenza». La Caritas Italiana da anni sostiene la Chiesa locale – in particolare per le emergenze e per interventi di promozione della donna e di economia solidale – e ha prontamente manifestato vicinanza e solidarietà. In collegamento costante con l’intera rete Caritas, lancia un appello per poter contribuire alla realizzazione del piano d’emergenza.
Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite c/c postale n. 347013 specificando nella causale: “Emergenza terremoto Haiti”. Offerte sono possibili anche tramite altri canali: vedi www.caritasitaliana.it «Un’enorme catastrofe»: così la Caritas Italiana descrive il violentissimo sisma che ha colpito ieri Port au Prince, la capitale di Haiti, provocando migliaia di vittime e danni. «Haiti è il Paese più povero dell’America Latina – ricorda Caritas Italiana – ed è periodicamente provato da calamità naturali e crisi sociali. Dei circa nove milioni di abitanti – su una superficie che è poco più di quella della Sicilia – oltre la metà vive con meno di un dollaro al giorno».La Caritas di Haiti, nata nel 1975, oltre agli impegni nei settori di base come l’alimentazione, la salute, l’educazione e l’abitazione, lo sviluppo integrale, si è sempre attivata in ogni emergenza. «Anche in questa occasione – spiegano – ha avviato aiuti d’urgenza». La Caritas Italiana da anni sostiene la Chiesa locale – in particolare per le emergenze e per interventi di promozione della donna e di economia solidale – e ha prontamente manifestato vicinanza e solidarietà. In collegamento costante con l’intera rete Caritas, lancia un appello per poter contribuire alla realizzazione del piano d’emergenza.Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite c/c postale n. 347013 specificando nella causale: “Emergenza terremoto Haiti”. Offerte sono possibili anche tramite altri canali: vedi www.caritasitaliana.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi